Terremoto: cittadina rinuncia ad alloggio in affitto concordato

CONDIVIDI

Continua la diatriba tra Comune dell’Aquila ed alcuni abitanti del condominio di via Verzieri a Preturo. In una lettera inviata al Sindaco ed all’Ufficio Affitti Concordati del Comune dell’Aquila, una cittadina residente in Via Verzieri n. 10 rinuncia ad un appartamento situato nel Comune di Pizzoli per il quale è stato stipulato un contratto di affitto concordato evidenziando le difficoltà riscontrate.

La cittadina premette che aveva stipulato un contratto di affitto concordato per un appartamento nel Comune di Pizzoli, dopo la risoluzione del contratto di comodato gratuito relativo ad un appartamento nel Progetto C.a.s.e. a Cese di Preturo perché tale appartamento non risulta essere consono con le esigenze del proprio nucleo familiare.

In particolare la cittadina lamenta che all’appartamento si accede tramite una rampa di scale con gradini tali da non garantire la sua incolumità considerato il suo stato di salute e gravi problemi di equilibrio e deambulazione. Inoltre nel bagno non esiste un piatto doccia ma l’acqua viene raccolta da una griglia ricavata direttamente sul pavimento scivoloso, e l’ampiezza delle porte rende impossibile l’utilizzo di una sedia a rotelle o di un deambulatore (ausili di cui la cittadina ha avuto necessità). Per questo la cittadina chiede l’assegnazione di altro alloggio compatibile con il proprio stato di salute.