Visita <a href="http://www.liquida.it/" title="Notizie e opinioni dai blog italiani su Liquida">Liquida</a> e <a href="http://www.liquida.it/widget.liqui da/" title="I widget di Liquida per il tuo blog">Widget</a>

L’AQUILA: RECORD ASSOLUTO IN APPENNINO, -37.4°C AI PIANI DI PEZZA

 

L’Associazione Meteorologica L’Aquila Caput Frigoris comunica di aver registrato, tramite un apposito datalogger, il nuovo record di temperatura più fredda mai registrata per tutto l’Appennino.

[da meteogiornale.it]

L’Associazione Meteorologica L’Aquila Caput Frigoris comunica di aver registrato, tramite un apposito datalogger, il nuovo record di temperatura più fredda mai registrata per tutto l’Appennino, ovvero il valore di -37,4 °C la mattina del 15 febbraio 2012, presso il Rifugio D’Eramo dei Piani Di Pezza. Il monitoraggio è partito nel 2008, nell’ambito della missione scientifica denominata “progetto 40
sottozero”.

I Piani di Pezza (http://www.caputfrigoris.it/pezza.htm) sono un altopiano carsico-alluvionale situato in Abruzzo, in provincia dell’Aquila, all’interno del territorio del Comune di Rocca di Mezzo. Si estende per circa 5,5 km in lunghezza e 3 in larghezza ad una quota compresa tra i 1400m e 1500m. La particolare conformazione carsica della piana, chiusa com’è in tutte le direzioni, fa’ si che
d’inverno, in particolari condizioni atmosferiche (innevamento, cielo sereno, assenza di vento e bassissimi livelli di umidità) si raggiungano a volte temperature minime prossime o anche inferiori ai -30 °C.

Nell’ambito dello stesso progetto, il datalogger dell’Altopiano di Marsia (comune di Tagliacozzo) ha registrato nello stesso giorno (15 febbraio 2012) il secondo valore più basso di sempre per L’Appennino, ovvero -35,8 °C.

Ringraziamo Il Parco Velino-Sirente ed il Comune di Rocca Di Mezzo per aver permesso il monitoraggio, e ringraziamo Bruno Renon dell’Arpa Veneto, che da tempo studia i fenomeni di inversione termica nelle conche carsiche montane, che ci ha consigliato ed incoraggiato ad andare avanti in questo interessante progetto di monitoraggio.

Il Presidente dell’Associazione Meteorologica Aquilana “AQ Caput Frigoris”: Ing. Marco Scozzafava

Redazione Meteogiornale

COMMENTI