INIZIA L’11 OTTOBRE «L’AQUILA, CITTÀ PER LE DONNE»

CONDIVIDI

donna_bambino_terremotoInizieranno venerdì 11 ottobre partendo dal Progetto C.a.s.e. di Sant’Elia i Percorsi partecipativi che il Progetto “L’Aquila, città per le donne” sta realizzando in collaborazione con ActionAid. Con questo primo appuntamento, che si terrà nel bar Sant’Elia, affianco alla vecchia chiesa, si vuole iniziare ad indagare le necessità della donna-madre-lavoratrice, per lavorare su una ricostruzione della città materiale, sociale ed economica letta secondo un ottica di genere, ossia programmata sulla base di necessità, desideri, bisogni delle donne. La progettazione partecipata è un vero strumento pratico, che consente di aprire una strada verso la realizzazione delle aspettative, della soddisfazione dei bisogni e della risoluzione dei problemi personali e collettivi di ogni cittadino, consentendo di uscire da una dimensione unilaterale e autoreferenziale che espone a sentimenti di solitudine e frustrazione.

Giovedì 17 ottobre sempre alle ore 17.00 il percorso inizierà ad interessare anche il secondo quartiere pilota che coinvolge l’area Torrione-San Francesco. Gli incontri si terranno nei locali della Parrocchia di San Pio X.

A condurre i gruppi partecipativi saranno la psicologa Chiara Mastrantonio e Sara Vegni, referente territoriale di ActionAid.

Oggi pomeriggio le pro motrici del Progetto saliranno a bordo del camper antiviolenza della Polizia di Stato che farà tappa proprio nel Progetto C.a.s.e. di Sant’Elia per valorizzare l’attività di sensibilizzazione su tali tematiche.

Sono invitate a partecipare tutte le cittadine aquilane interessate.

COMMENTI