AUTOMOBILISTI ITALIANI I PIU’ INAFFIDABILI IN EUROPA

CONDIVIDI

volante_corna28 febbraio 2014 – Non è il calcio a renderci temibili in Europa. Non è la scricchiolante economia del bel paese a far tremare i cittadini d’oltralpe, bensì la nostra guida. Quando siamo alla guida facciamo paura agli automobilisti europei.
Lo rivela il sondaggio commissionato a Ipsos dalla fondazione francese Vinci Autoroutes, la società delle autostrade transalpine. Settemile interviste realizzate in sette peasi dell’Ue. E il giudizio è categorico: al volante i più inaffidabili sono gli italiani. Dopo di noi gli spagnoli e i francesi.

I motivi di questa pessima fama sono semplici: gli litaliani mal sopportano i limiti di velocità – basta pensare alle battaglie e ai ricorsi contro autovelox e multe – indulgono in manovre azzardate, mostrano tutta la loro arte nell’improvvisare parcheggi e creare terze file in due corsie, e mostrano una spiccata predilezione per le inversioni di marcia. Primeggiano poi nell’ira alla guida, dal goliardico gestaccio di Gasmann ne Il sorpasso, fino agli ultimi drammatici avvenimenti di cronaca.
Eppure, sono proprio gli italiani a riconoscere che i principali motivi di incidenti nelle nostre strade sono la scarsa attenzione e la velocità elevata.

Siamo inaffidabili, ma solo nella mente degli automobilisti stranieri. Noi infatti ci consideriamo dei buoni piloti, anzi i migliori. Rispondendo all’autovalutazione del sondaggio si concedono un 8 tondo (su 10), contro il 7,6-7,8 dei loro colleghi europei. In generale gli europei si definiscono innanzitutto «attenti» quando guidano, mentre considerano gli altri automobilisti prima di tutto stressati. Insomma la “colpa” è sempre degli altri. Regola che vale anche nella nostra penisola dove ha sbagliato sempre chi sta davanti.

I più responsabili alla guida sono invece gli svedesi seguiti dai tedeschi e dagli inglesi. seguono belgi, francesi e gli spagnoli.  (da Rainews.it)