BERLUSCONI ”BENEDICE” LE C.A.S.E. MA SI STACCA UN ALTRO SOLAIO

CONDIVIDI

berlusconi-new-town-progetto_caseLeggi anche:
L’AQUILA, VI RICORDATE LE CASETTE DI BERLUSCONI?


Mentre arriva l’ennesima “benedizione” dell’ex premier Silvio Berlusconi, che in una intervista sulla figura di Nino Sospiri nel decennale della sua scomparsa parla dell’Aquila sostenendo che: “qualcuno, ultimamente, ha cercato di diminuire il valore della nostra azione dicendo che c’era un balcone che si era abbattuto: è ancora su, si era semplicemente un po’ scrostato” [ecco il video, NdR], gli alloggi Map e del Progetto CASE continuano a perdere pezzi.

E’ di ieri infatti la notizia del cedimento di un solaio in un’abitazione del progetto CASE di Sassa, che, come riportato questa mattina dal Messaggero, ha portato gli agenti del Nipaf e la stessa Polizia giudiziaria del corpo in servizio in Procura a compiere un sopralluogo sul posto.

Gli investigatori si apprestano, inoltre, a compiere controlli anche nei progetti CASE di Arischia per verificare lo stato degli immobili.

“Benedizioni” a parte, la Forestale è quindi costretta nuovamente a fare i conti con cedimenti delle strutture mal realizzate, ma anche mal gestite.

Sempre ieri si è diffusa la notizia di possibili nuovi indagati per il crollo del balcone nella New Town di Preturo avvenuto il 2 settembre del 2014. Tra i 37 indagati potrebbero entrare un paio di nuovi nomi.

Cristina Parente

fonte: laquila1.it