BANCHE: AUMENTANO IN TUTTA ITALIA I PRESTITI ALLE FAMIGLIE

CONDIVIDI

Il mercato dei prestiti sta attraversando un periodo florido nel nostro paese. Secondo gli ultimi dati forniti dall’Abi (associazione bancaria italiana) i prestiti sono aumentati su base annua dello 0,9% confermando la tendenza positiva generale dei prestiti in essere, da due anni in costante crescita. Sempre più privati decidono di accedere ai prestiti per ragioni di varia natura. Non più, quindi, solo imprese in via di sviluppo, bisognose di acquistare nuovi macchinari o software all’avanguardia, ma  altresì famiglie che necessitano di acquistare una nuova vettura, o che hanno bisogno di finanziare la ristrutturazione di un appartamento, si rivolgono agli istituti di credito per richiedere un finanziamento.

I dati del boom del mercato creditizio

Il trend positivo del mercato creditizio emerge dalle stime basate sui dati pubblicati dalla Banca d’Italia. Nel periodo di conclusione del 2017, l’ammontare dei prestiti erogati in Italia era pari a 1.764,7 miliardi di euro, nettamente superiore di quasi 42,5 miliardi, all’ammontare complessivo della raccolta da clientela, pari a 1.722,3 miliardi di euro. Ciò dovuto in particolar modo ai vantaggi ed alle agevolazioni ottenute dall’abbassamento della percentuale di tasso applicato sul prestito.

Prestito: perché sempre più famiglie vi accedono

Tassi al minimo storico e profondi cambiamenti nelle modalità di richiesta hanno cambiato il modo non solo di accedere, ma di percepire il prestito. Dall’ABI emerge che il tasso medio sul totale dei prestiti è pari al 2,74%, nuovo minimo storico (2,75% il mese precedente e 6,18% prima della crisi a fine 2007). Minimo storico anche per il tasso medio sui mutui al 2,02% (2,02% anche a settembre 2017, 5,72% a fine 2007). Costi in passato considerati meno incisivi rispetto all’acquisto di una casa, vengono ad oggi sostenuti grazie a questi finanziamenti. Regali natalizi o viaggi per tutta la famiglia possono essere finanziati grazie a piccoli prestiti erogati da banche o istituti di credito. Di sicuro il web ha giocato un ruolo importante in questo sviluppo: molte banche, soprattutto quelle online, hanno messo a disposizione diversi strumenti che facilitano la richiesta di un prestito. Oggi, infatti, è possibile richiedere prestiti comodamente da casa,  valutando l’offerta che più si addice alle esigenze del cliente. Per fare un esempio, alcune banche in rete come Compass permettono di effettuare il calcolo della rata del prestito, in modo tale da confrontare i preventivi ed organizzare al meglio la propria richiesta. Grazie a novità come queste, trovare il prestito adatto alle proprie esigenze è diventato semplice e veloce per chiunque.

Mutuo altro

Allo stesso modo il mercato dei mutui conferma un andamento positivo. L’ammontare totale dei mutui in essere delle famiglie registra una variazione positiva di +3,3% rispetto a settembre 2016, mese in cui si manifestavano i primi segnali di ripresa.  Allo stesso modo il tasso medio di interesse sui mutui registrano un minimo storico, che si conferma su un 2,02%.

Monica F

COMMENTI