Università: disponibili gli oltre 200 alloggi concessi all’ADSU

CONDIVIDI

Dal 16 novembre  sono pienamente disponibili più di 200 alloggi gia’ trasferiti dall’Ateneo all’ADSU (Azienda per il Diritto agli Studi Universitari) in base ad una Convenzione siglata in data ad ottobre 2009.
L’Universita’ degli Studi dell’Aquila, per far fronte alle necessita’ conseguenti ai tragici eventi determinati dal sisma del 6 aprile, per mezzo dei suoi Organi di governo, ha deliberato di destinare a residenza universitaria studentesca e per l’a.a. 2009/10, gli alloggi presenti nel complesso della ex Scuola Superiore Reiss Romoli.


Dopo aver ottenuto le attestazioni di conformita’ alle norme di sicurezza (antincendio, piani di sicurezza e di evacuazione) l’Ateneo ha ora concesso all’ADSU la piena disponibilita’ della struttura completa di arredi per un totale di 120 camere oltre servizi e spazi comuni ovvero poco più di 200 posti disponibili.

L’ADSU, dopo aver individuato gli aventi diritto alla residenza, si occupera’ della gestione dei locali per tutta la durata della convenzione stipulata con l’Ateneo.
“Si completa in tal modo – afferma il Rettore di Orio – il progetto coraggioso col quale gia’ poco dopo la tragedia del sisma, l’Ateneo ha voluto affrontare con estrema determinazione il problema della residenzialita’ studentesca anche al fine di arginare il concreto rischio della dispersione.

Oggi con la concessione dell’uso di oltre 200 posti letto all’ADSU contribuiamo a garantire ai nostri studenti la possibilita’ di risiedere nella citta’ scelta come luogo di formazione. Auspico – continua il Rettore – che a questa prima disponibilita’ di posti letto, possano seguirne altre, con la rapidita’ che impone l’urgenza del problema alla cui soluzione mi auguro concorrano le altre istituzioni del territorio chiamate a gestite l’emergenza post terremoto.”