Fisco: GdF in Abruzzo recupera 200 milioni dai furbetti. Oltre 90 gli evasori totali

CONDIVIDI

L’Aquila – Le Fiamme Gialle abruzzesi nei primi mesi dell’anno hanno scoperto redditi non dichiarati al fisco per circa 200 milioni di euro e constatate violazioni all’Iva per oltre 50 milioni di euro. Nell’ambito della stessa attivita’ investigativa, i militari hanno individuato oltre 90 evasori totali, soggetti che pur svolgendo attivita’ economiche non hanno mai presentato una dichiarazione dei redditi. Complessivamente i finanzieri hanno svolto 750 verifiche, 5 mila controlli fiscali e scoperto 190 lavoratori in nero e irregolari.
E’ quanto e’ emerso nella relazione annuale dell’attivita’ operativa del Corpo in tutto il territorio regionale. L’occasione e’ stata la ricorrenza della fondazione della Guardia di Finanza, giunta al 237/esimo anniversario, celebrata a L’Aquila alla presenza del Comandante Regionale Abruzzo, il generale di brigata Nunzio Antonio Ferla e del Comandante della Scuola Ispettori e Sovrintendenti delle Fiamme gialle di Coppito, il generale di brigata Carmine Lopez.
Nell’ambito del contrasto agli illeciti economico – finanziari sono state denunciate per reati fiscali 111 persone di cui 55 per frode fiscale e 20 per emissione di fatture false. Per i reati di usura e riciclaggio sono state arrestate 2 persone e 11 denunciate all’Autorita’ giudiziaria.
Quanto all’azione di contrasto al traffico di stupefacenti, le attivita’ operative hanno consentito la denuncia di 40 persone, 18 in stato di arresto, e sono state sequestrate complessivamente circa 126 chilogrammi di droga. Ai sensi della legislazione antimafia, sono stati effettuati nr. 33 accertamenti patrimoniali, che hanno condotto a proposte di sequestri di beni per circa 4 milioni di euro, al sequestro di beni immobili, mobili, disponibilita’ finanziarie e quote societarie per un valore complessivo pari a circa 4,11 milioni di euro.
Circa 4,4 milioni di euro – relativi beni immobili – sono stati definitivamente sottoposti a confisca. Nel settore della tutela del mercato le fiamme gialle abruzzesi hanno sequestrato oltre 55 mila prodotti contraffatti o pericolosi e denunciato all’Autorita’ giudiziaria 61 persone. Rilevante l’opera svolta dalle due Stazioni di Soccorso Alpino (Sagf) che hanno effettuato circa 250 interventi e soccorso 247 persone in difficolta’.
Il generale di brigata Ferla ha evidenziato il vincolo profondo che lega il Corpo all’Abruzzo e agli abruzzesi di cui ha sottolineato l’essenzialita’, la tenacia e la generosita’. Valori fondamentali che indicano la strada da seguire anche alle Fiamme Gialle, per affrontare le difficolta’ di un lavoro non facile, che sono animate esclusivamente dallo spirito di servizio e dalla voglia di servire la collettivita’. (AGI)