Home » Posts tagged with "INGV"

SCOPERTO VULCANO SOTTOMARINO TRE VOLTE PIÙ GRANDE DELL’ETNA

I quattro anni di studi previsti non sono ancora giunti al termine, ma i risultati ottenuti finora sono incredibili: al largo della costa jonica nel tratto di mare compreso fra Riposto e Aci Castello c’è un vulcano sottomarino di 400 km2 , più vasto dell’Etna e con un apparato autonomo. La costa orientale della Sicilia. In evidenza il comune di Riposto (foto: meteoweb.eu) Ecco l’importante... 

TERREMOTO: LIEVE SCOSSA M. 2,3 NELLA NOTTE (GRAN SASSO)

L’Aquila, 29 luglio 2013 – Un terremoto di magnitudo 2.3 è avvenuto alle ore 02:38:32 italiane ed è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico “Gran Sasso”.  (continua)

SISMA IN TOSCANA: ANCORA 60 SFOLLATI IN TENDA, RESTA LA PAURA

I soprannomi nascono intorno al tavolone di legno, dove si mangia insieme pranzo e cena da oltre un mese. Concetta, la vecchia pastora, è la “Metronotte”, per quell’abitudine di puntare la torcia in faccia a chiunque si levi dalla branda prima dell’alba. La Graziella è il “Fantasma del campo”, da quando l’hanno vista sgattaiolare fuori dalla tenda in camicia da notte. E Franca è la... 

SEQUENZA SISMICA MARCHE: AGGIORNAMENTO INGV 21 LUGLIO ORE 17:00

L’evento registrato questa mattina, alle ore 03:32 (ora locale), dalle stazioni della Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Magnitudo Locale (ML) pari a 4.9, è stato localizzato a mare, al largo della costa del Monte Conero (tra le province di Ancona e Macerata).  L’evento sismico è stato preceduto da 5 scosse (di magnitudo compresa tra 2.1 e 3.2,... 

TERREMOTO MARCHE: I SISMOGRAMMI IN TEMPO REALE

Dopo il terremoto di M. 4,9 del 21 luglio, riportiamo il sismogramma in tempo reale della stazione IESN di Sellano (Pg). Il sismogramma è in diretta, per aggiornarlo basta ricaricare la pagina. Gli orari sulla sinistra sono UTC, vanno aggiunte 2 ore per avere l’ora italiana. Vedi anche: SEQUENZA SISMICA MARCHE: AGGIORNAMENTO INGV 21 LUGLIO ORE 17:00  (continua)

FORTE TERREMOTO M.4,9 NELLE MARCHE ALLE 3:32, COME L’AQUILA

Vedi anche: SEQUENZA SISMICA MARCHE: AGGIORNAMENTO INGV 21 LUGLIO ORE 17:00 Una scossa di terremoto di magnitudo Richter 4,9 è stata registrata alle 3:32 del 21 luglio nelle Marche, nel distretto sismico del Monte Conero. L’epicentro è stato individuato nei pressi di Numana e Sirolo, in provincia di Ancona, nel parco del Conero a 8,4 km di profondità. Ecco la relazione di dettaglio dell’INGV. Alla... 

TERREMOTO M. 2,6 A MONTEREALE (AQ)

Una scossa di terremoto di magnitudo Richter 2,6 è stata registrata dall’INGV alle 14:21 del 18 luglio nel distretto sismico dei Monti Reatini. L’epicentro è stato individuato nei pressi di Montereale, a 10,6 km di profondità. Comuni entro 10 km:Borbona, Barete, Cagnano Amiterno, Capitignano, Montereale Comuni tra 10 e 20 km:Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borgo Velino, Cittareale,... 

INGV: IL 70% DEI TERREMOTI ITALIANI AVVIENE IN UNO SCIAME SISMICO

Nella giornata di sabato 13 luglio 2013 l’INGV, con Alberto Michelini e Carlo Meletti, ha partecipato a due riunioni che si sono svolte presso la sedi comunali di Fivizzano in Lunigiana e di Minucciano in Garfagnana. Le riunioni sono state organizzate a seguito della richiesta, fatta dal sindaco di Fivizzano Paolo Grassi, di ottenere risposte chiare da parte dello Stato sia dal punto di vista scientifico... 

VULCANO SOTTOMARINO MARSILI: LE OPINIONI DEGLI ESPERTI SUI POSSIBILI RISCHI

Il Marsili è un vulcano sottomarino localizzato nel Tirreno meridionale e appartenente all’arco insulare Eoliano. Si trova a circa 140 km a nord della Sicilia ed a circa 150 km ad ovest della Calabria ed è il più esteso vulcano d’Europa. La struttura del vulcano sottomarino Marsili Assieme al Magnaghi, al Vavilov e al Palinuro, il Marsili è inserito fra i vulcani sottomarini pericolosi... 

PREVENZIONE TERREMOTI: PUBBLICATO IL DECRETO PER I FONDI 2012, OLTRE 13 MILIONI IN ABRUZZO

15 luglio 2013 – È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 160 del 10 luglio 2013 il decreto del Capo Dipartimento del 15 aprile 2013, che ripartisce tra le Regioni i finanziamenti per gli interventi di prevenzione del rischio sismico previsti dall’art.11 della legge n. 77 del 24 giugno 2009, relativamente all’annualità 2012.  (continua)

MARTELLI (ENEA): RISCHIO TERREMOTO M.7,5 STRETTO DI MESSINA

Un terremoto di intensità persino superiore allo storico sisma di Messina del 1908, che devastò la città e lascio 100mila morti sotto le macerie. È quello che potrebbe interessare Sicilia orientale e Calabria meridionale nei prossimi mesi, al massimo entro 2 anni.   Uno scenario che nessuno si augura, ma che non è stato predetto da una delle solite Cassandre poco qualificate di casa nostra,... 

INGV: TERREMOTI, LA PREVENZIONE PAGA

Appena avvertita la scossa di terremoto di magnitudo 5.2 che venerdì 21 giugno ha colpito la Lunigiana orientale, il primo pensiero di chi si occupa professionalmente di terremoti è stato quello di un disastro che poteva aver provocato molti crolli e quindi probabilmente anche vittime. La magnitudo 5.2 di per sé non è una magnitudo elevatissima  (continua)

TERREMOTI, PROTEZIONE CIVILE: IMPARARE A CONVIVERCI, IN EDIFICI SICURI

13 luglio 2013 – In riferimento alle dichiarazioni del sindaco di Fivizzano, è utile ricordare che le uniche cose certe quando si parla di rischio sismico sono la mappa di pericolosità sismica dell’Italia, l’impossibilità di prevedere in modo deterministico l’evoluzione dei fenomeni e il fatto che solo edifici sismicamente sicuri possono salvaguardare l’incolumità... 

TERREMOTO, INGV: IN ATTO IN ITALIA 7 SCIAMI SISMICI

12 luglio 2013 – In merito allo sciame sismico che da stamattina sta interessando il Montefeltro, sulle colline romagnola, l’INGV ricorda che in questo momento sono in piena attivita’ sul territorio nazionale altre sequenze sismiche.  (continua)

TOSCANA: SCOSSA M.4,4 E REPLICHE. TORNA LA PREOCCUPAZIONE

Una scossa di terremoto di magnitudo Richter 4.4 è stata registrata dall’INGV alle 16:40 del 30 giugno 2013 nel distretto sismico delle Alpi Apuane, in Toscana, nelle stesse zone che sono state interessate dalle scosse degli ultimi dieci giorni. Ecco la sequenza completa: 01.07.2013 18:56 Ml:3.3 01.07.2013 13:27 Ml:3.0 30.06.2013 20:18 Ml:3.6 30.06.2013 18:06 Ml:2.3 30.06.2013... 

INGV: TERREMOTO IN LUNIGIANA E PERICOLOSITÀ SISMICA

Come ogni volta che si verifica un forte terremoto in Italia, viene subito spontaneo confrontare le registrazioni strumentali con le accelerazioni previste dal modello di pericolosità sismica di riferimento per il territorio nazionale (MPS04). Tale modello descrive i valori di scuotimento del suolo attesi per diversi periodi di ritorno e per diverse ordinate spettrali. Per l’area della Garfagnana... 

AGGIORNAMENTO TERREMOTO TOSCANA: DA INIZIO ANNO 1260 SCOSSE

Dal 1 gennaio al 24 giugno 2013 ci sono state 1260 scosse di terremoto in Toscana, di cui 770 negli ultimi 7 giorni. L’INGV ha da poco comunicato i dati aggiornati: 1 scossa superiore a M.5 (la M.5,2 del 21/6) 4 scosse con intensità tra M.4 e M.5 16 scosse con intensità tra M.3 e M.4 1239 scosse con intensità inferiore a M.3 All’inizio dell’anno la zona era stata colpita... 

TERREMOTO TOSCANA, SINDACO IN LACRIME: CI SENTIAMO ABBANDONATI

23 giugne 2013 – “Siamo tesi come corde di violino. Io sono uomo che crede nelle istituzioni, ma ci sentiamo abbandonati. Abbiamo bisogno di certezze ed impegni da parte dello Stato ma finora non ce li danno.  (continua)

TERREMOTO TOSCANA: SCOSSA MAGNITUDO 4.4, POSSIBILE SLITTAMENTO MATURITA’

23 giugno 2013 – Un terremoto di magnitudo 4.4 è avvenuto alle ore 17:01:33 italiane ed è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico “Alpi Apuane”, a una profondità di 9.5 km.  (continua)

TERREMOTO TOSCANA, PROTEZIONE CIVILE: AGGIORNAMENTO 22 GIUGNO, ORE 20.00

La prima tappa del Capo Dipartimento nelle zone colpite dal sisma è stata, questa mattina, nel comune di Fivizzano, dove ha incontrato, nel Centro Operativo Comunale allestito nella scuola elementare del comune, il Prefetto di Massa Carrara, il Presidente della Provincia di Massa Carrara, l’Assessore alla sanità della Regione Toscana, il direttore regionale della protezione civile e i sindaci... 

TERREMOTO IN TOSCANA, INGV: ANIMAZIONE VIDEO PROPAGAZIONE ONDE SISMICHE

22 giugno 2013 – Animazione della propagazione sulla superficie terrestre delle onde sismiche generate dal terremoto di Ml 5.2 delle ore 12.33 del 21 giugno 2013 in Lunigiana.  (continua)

TERREMOTO TOSCANA, PROTEZIONE CIVILE: AGGIORNAMENTO ORE 12.00 DEL 22 GIUGNO

Mappa della sequenza sismica in Lunigiana (agg. 22.06 ore 12:00) 22 giugno 2013 – A 24 ore dalla scossa di magnitudo 5.2 che ieri, 21 giugno, ha interessato la Lunigiana si contano circa 90 repliche, di cui due di magnitudo 4.0 si sono verificate alle 14.12 e alle 16.23 di ieri, e una di magnitudo 3.4 avvenuta nella notte.  (continua)

TERREMOTO TOSCANA: L’AGGIORNAMENTO ALLE 20.30 DELLA PROTEZIONE CIVILE

La distribuzione delle scosse 21 giugno 2013 – Dopo la scossa di magnitudo 5.2, registrata oggi alle 12.33 in Lunigiana, si sono verificate oltre 20 repliche di magnitudo superiore a 2.0, la più forte delle quali, registrata alle 16.23, è stata di magnitudo 4.0. Immediata l’attivazione dei sistemi regionali e locali di protezione civile.  (continua)

INGV: IN LUNIGIANA IN PASSATO TERREMOTI FINO A M.6,5 (VIDEO)

”Questa è una zona sismica conosciuta, ci sono stati forti terremoti nel passato come nel 1920, di magnitudo 6.5. Sappiamo che è una struttura in distensione, una faglia normale in cui un settore si abbassa rispetto a quello adiacente. E’ un terremoto pienamente giustificato dalle conoscenze della sismologia e dalla sismotettonica dell’area. Ci saranno altre scosse che col tempo... 

21.6.2013: FORTE TERREMOTO M. 5,2 IN TOSCANA, VARIE REPLICHE

Vedi anche: I VIDEO DEL TERREMOTO M.5,2 IN TOSCANA. 21 giugno 2013 – Una forte scossa di terremoto di magnitudo Richter 5,2 è stata registrata dall’INGV alle 12:33 del 21 giugno 2013 nel distretto sismico della Garfagnana, fra le province di Lucca, Massa e La Spezia, a una profondità di 5.1 km.  (continua)