Home » Posts tagged with "patrizia tocci"

UNESCO: L’AQUILA SEDE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA

Il 21 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Poesia, istituita dall’UNESCO riconoscere all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo interculturale, della comunicazione e della pace. Quest’anno, la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO ha scelto di celebrare la Giornata a l’Aquila, eleggendola quale “sede” della Giornata Mondiale... 

L’AQUILA, LA CITTA’ DEGLI EX

Si, confesso. Ne ho avuti tanti e anche di età diverse. Qualcuno persino straniero. Adesso, tutti spariti. E’ vero che non sono più la stessa. Quel colore madreperlaceo che piaceva a tutti, l’ho nascosto sotto un fondotinta , una cipria compatta per nascondere le rughe. Non mi guardo più allo specchio, la mattina. Mi vesto e mi trucco quasi al buio. Non compro più profumi. A che mi servirebbero?... 

Nel folto del bianco (non ora, non qui)

di Patrizia Tocci La guardo attraverso un diaframma di vetro, la mia citta’. Non un filo di fumo, non una luce. La neve ha gia’ ricoperto le pietre a terra, le balaustre cadute, i frontoni. Colori stinti si stingono ancora di più… l’acquerello del tempo, un’altra mano d’acqua, una di neve sul foglio gia’ bianco.  (continua)

Foto: “Venite a L’Aquila”, la galleria di Simone Francescangeli

Nuove immagini del fotografo marchigiano Simone Francescangeli. “Dalle transenne di L’Aquila: Venite a L’Aquila. Venite a vedere quel caro piccolo disordine sparso un po’ dovunque, dettagli di una vita abbandonata in fretta, un attimo prima che si spalancasse l’inferno.” (Patrizia Tocci) [Show as slideshow] ... 

Password: M come “metropolitana di superficie”

M come metropolitana di superficie (di Patrizia Tocci) Adesso che la nostra superficie non c’e’ più, che la citta’ e’ stata ridotta al passeggio a scacchi (aperture a zone… sempre più rosssa di vergogna, la zona rossa e’ ormai al bourdeaux) mi chiedo se qualcuno possa cominciare a togliere quei brutti fili della metropolitana di superficie che oscurano il... 

Password: R come “Ricostruzione” (antisismica)

L’odore di una casa. Ogni casa ha un suo odore. Negli asciugamani, nei vestiti, nei mobili, nei libri, nei fiori, nelle piante: tutti luoghi dove si nascondono gli odori di una casa. Negli oggetti, consunti dall’uso che ce li ha resi cari, persistono le tracce del nostro passaggio, le impronte della nostra rabbia o della nostra gioia.  (continua)

La città che voleva volare, alla XV Rassegna Editoria Abruzzese

Domenica 18 luglio  2010 alle ore 18.00, a Pescara presso il Museo Delle Genti d’Abruzzo nell’ambito della XV Rassegna Editoria Abruzzese sara’ presentato il libro: La citta’ che voleva volare di Patrizia Tocci. Una forte vena intimistica, un continuo pensoso ripiegarsi entro di sé, uno scrutarsi attento sono le linee guida della scrittura della Tocci in questo suo ultimo volume... 

Password: A, come Anziani

Di Patrizia Tocci (scrittrice) A. COME ANZIANI, come Assoluta solitudine. A come Assistenza da due soldi dopo una vita di lavoro. A come nonna Anna che si pulisce a 82 anni la strada davanti a sua casa. Come Amarcord…io mi ricordo…cominciano sempre così i nostri libri di storia viventi. Tutti gli sforzi che hanno fatto per costruire una casa e adesso… gli anziani dell’Aquila...