Home » Posts tagged with "terremoti"

INGV: I 2600 TERREMOTI DI MARZO 2014

Sono stati 2616 gli eventi sismici registrati e localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel mese di Marzo 2014, una media che supera gli 84 eventi al giorno, in crescita rispetto al  (continua)

SPECIALE INGV, LA GEOLOGIA DEI TERREMOTI (26 marzo 1511, Italia/Slovenia)

Il grande terremoto del 26 marzo 1511 (magnitudo M 6.9) si è verificato in un’ampia zona montuosa posta al confine tra Italia e la Slovenia, che comprende le Alpi Giulie e Carniche e le Prealpi Venete  (continua)

INGV: IN ITALIA A GENNAIO 2845 TERREMOTI

Nel primo mese del 2014 sono stati 2845 i terremoti registrati dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, una media di 91 eventi al giorno, ancora in aumento rispetto agli ultimi mesi del 2013. Guardando la mappa è evidente che nel mese di gennaio non ci sono stati eventi di magnitudo elevate sul territorio italiano: un terremoto di magnitudo maggiore... 

SPECIALE INGV: 21.000 TERREMOTI NEL 2013, TUTTE LE SEQUENZE

Nel 2013 la Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’INGV ha permesso di localizzare 21369 terremoti, un numero superiore a quello degli ultimi 3 anni, ma comunque inferiore al  (continua)

TERREMOTO: AGGIORNAMENTI SCIAME SISMICO IN UMBRIA

Continuano le scosse di terremoto in Umbria, anche di magnitudo significativa. Ecco un elenco aggiornato che mostra gli eventi sismici più rilevanti  (continua)

INGV: NEL 2013 OLTRE 21.300 TERREMOTI IN ITALIA

Nel 2013 in Italia sono stati registrati dall’INGV oltre 21.300 terremoti (in media 58 al giorno). I mesi più “attivi” sono stati quelli estivi (con il terremoto in Lunigiana e la relativa sequenza sismica) e dicembre con le sequenze sismiche in Umbria, Matese, Marche  (continua)

INGV: 2351 TERREMOTI A DICEMBRE 2013 IN ITALIA

Sono stati 2351 i terremoti registrati dalla  Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nel mese di dicembre 2013, una media di quasi 76 eventi al giorno, il doppio rispetto al mese precedente  (continua)

QUASI 1700 TERREMOTI A OTTOBRE 2013 IN ITALIA

Rispetto al mese precedente è rimasto quasi invariato il numero di terremoti registrati dalla  Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nel mese di ottobre 2013.  Sono stati 1681 gli eventi con una media di poco più di 54 terremoti registrati al giorno. Come si evince dalla mappa presente qui in alto non sono stati registrati eventi di magnitudo uguale... 

LUKE THOMAS ANNUNCIA TERREMOTO A BOLOGNA, FIRENZE, GENOVA…

Luke Thomas continua a prevedere terremoti catastrofici in Italia. Bologna, Firenze, Genova, Pescara, Ancona sono i nuovi “bersagli” di Thomas che annuncia un sisma per il 23, 24 o 25 settembre.Sarebbe addirittura del 100% la probabilità di un terremoto a Bologna entro il 27 settembre e viene anche annunciata la magnitudo: 5,3. Le stesse previsioni, per le stesse città, erano state... 

TERREMOTI: LE PICCOLE SCOSSE POSSONO AIUTARE A PREVEDERE QUELLE PIÙ FORTI E DEVASTANTI?

Il monitoraggio delle piccole scosse potrebbe fornire una base per previsioni affidabili in aree dove piccole scosse innescano terremoti, secondo i geologi della Pennsylvania State University, che hanno condotto uno studio in laboratorio finanziato dalla National Science Foundation. “Al momento non abbiamo modo per monitorare a distanza quando le faglie stanno per muoversi,” dichiara Chris Marone,... 

ANCORA “PREVISIONI” DA LUKE THOMAS: «TERREMOTO A GENOVA O BOLOGNA A INIZIO SETTEMBRE»

Vedi anche: LUKE THOMAS ANNUNCIA TERREMOTO A BOLOGNA, FIRENZE, GENOVA A FINE SETTEMBRE 2013. Luke Thomas, salito alla ribalta della cronaca per una “previsione” di un terremoto in Sicilia di magnitudo 5,2 (poi si è verificata una M. 4.2, intensità 33 volte minore), ha pubblicato una nuova previsione per un evento sismico che dovrebbe colpire il nord Italia. Secondo Luke Thomas fra... 

PREVISIONE TERREMOTI: MARTELLI “LUKE THOMAS È UN CIARLATANO CHE FA TERRORISMO”

(di Peppe Caridi) – Le previsioni sui terremoti di Luke Thomas stanno facendo discutere moltissimo al Sud Italia e soprattutto in Sicilia dopo che il rinomato personaggio americano, non riconosciuto da alcun ente ufficiale di studio e ricerca, aveva previsto una “scossa superiore a magnitudo 5 tra 16 e 17 agosto nella zona tra Catania e Messina“. All’1 di notte del 16 agosto una scossa... 

LUKE THOMAS “PREVEDE” IN ITALIA UN TERREMOTO DISTRUTTIVO AL GIORNO

E’ il caso di fare un po’ di chiarezza sulle favole di Luke Thomas, il sedicente guru del terremoto che sul suo sito pubblica previsioni su quando e dove avverranno forti sismi. Si fa un gran parlare di lui soprattutto dopo i terremoti M.4,1 e M.4,2 in Sicilia del 16 agosto, dopo che aveva pubblicato una “previsione” di un terremoto tra Messina e Catania di almeno M.5,2 il 16... 

“TERREMOTO TRA CALABRIA E SICILIA DOPO FERRAGOSTO”, TORNA IL CIALTRONE LUKE THOMAS

Leggi anche:– Terremoti M. 4,1 e M. 4,2 in Sicilia il 16 agosto– Luke Thomas “prevede” in Italia un terremoto distruttivo al giorno– Tutte le bufale sul terremoto Non ne azzecca una. Nonostante tutto continua a definirsi “earthquake predictor”, ovvero “previsore di terremoti”. Dopo aver fallito miseramente con Napoli e Palermo, Luke Thomas, si prepara all’ennesimo... 

PREVENZIONE TERREMOTI: PUBBLICATO IL DECRETO PER I FONDI 2012, OLTRE 13 MILIONI IN ABRUZZO

15 luglio 2013 – È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 160 del 10 luglio 2013 il decreto del Capo Dipartimento del 15 aprile 2013, che ripartisce tra le Regioni i finanziamenti per gli interventi di prevenzione del rischio sismico previsti dall’art.11 della legge n. 77 del 24 giugno 2009, relativamente all’annualità 2012.  (continua)

MARTELLI (ENEA): RISCHIO TERREMOTO M.7,5 STRETTO DI MESSINA

Un terremoto di intensità persino superiore allo storico sisma di Messina del 1908, che devastò la città e lascio 100mila morti sotto le macerie. È quello che potrebbe interessare Sicilia orientale e Calabria meridionale nei prossimi mesi, al massimo entro 2 anni.   Uno scenario che nessuno si augura, ma che non è stato predetto da una delle solite Cassandre poco qualificate di casa nostra,... 

IL TERREMOTO CHE VERRÀ. INTERVISTA AL PROF. MUCCIARELLI

di Massimiliano Maccaus – Un terremoto catastrofico colpirà presto l’Italia nei prossimi cinque anni; probabilmente sarà localizzato a Sud. Questo il sunto di come il tam tam mediatico, nelle scorse settimane, ha interpretato un post pubblicato sul blog di Marco Mucciarelli, professore di sismologia applicata all’Università della Basilicata. Non è allarmismo,... 

INGV: IN LUNIGIANA IN PASSATO TERREMOTI FINO A M.6,5 (VIDEO)

”Questa è una zona sismica conosciuta, ci sono stati forti terremoti nel passato come nel 1920, di magnitudo 6.5. Sappiamo che è una struttura in distensione, una faglia normale in cui un settore si abbassa rispetto a quello adiacente. E’ un terremoto pienamente giustificato dalle conoscenze della sismologia e dalla sismotettonica dell’area. Ci saranno altre scosse che col tempo... 

LA CROCE ROSSA RICORDA IL TERREMOTO: “STRAORDINARIO IL LAVORO DEI VOLONTARI”

A un anno di distanza dal terribile terremoto che in due scosse, una il 20 e l’altra il 29 maggio, hanno colpito l’Emilia, alcune aree del mantovano e del Veneto, la Croce Rossa Italiana ricorda il proprio impegno nelle zone interessate e ringrazia tutti i volontari che hanno assistito la popolazione.  “La Croce Rossa Italiana, in stretta collaborazione con la Protezione Civile – ha ricordato... 

INGV: ECCO LA NUOVA CARTA DELLA SISMICITÀ IN ITALIA

Vedi anche: – Tutti i terremoti più forti di M.5,5 nella storia d’Italia – Speciale 2012: un anno di terremoti. Le sequenze sismiche La nuova carta della sismicità in Italia, pubblicata in questi giorni dall’INGV, riporta la localizzazione degli oltre 50.000 terremoti con magnitudo maggiore di 1.6, avvenuti sul nostro territorio nazionale dal 2000 al 2012. In questi 13 anni l’Italia... 

INGV, DOVE AVVERRANNO FORTI TERREMOTI IN FUTURO?

Vedi anche: INGV: previsioni probabilistiche di terremoti per i prossimi 10 anni Previsioni probabilistiche di terremoti: un calcolo agghiacciante Ingv: un importante studio probabilistico aggiornato ogni anno, un continuo miglioramento nella tecnica di previsione dei terremoti. Ma sulla predizione nulla di concreto e riconosciuto. da centrometeoitaliano.it – La previsione dei terremoti... 

ECCO COME FUNZIONA LA SALA SISMICA DELL’INGV, SCOSSA DOPO SCOSSA

da ecologiae.com – Vi siete mai chiesti come funziona il processo di rilevazione e comunicazione del terremoto in tempo reale? Chi rileva il terremoto, come parte l’avviso alla protezione civile, come avvengono le stime delle vittime e dei danni? In occasione della Settimana della Scienza 2013 noi di Ecologiae siamo entrati per voi nella Sala Sismica dell’INGV, il cuore pulsante del monitoraggio... 

L’ALGORITMO CHE “PREVEDE” I TERREMOTI: INTERESSE DELL’INGV

I sismologi usano metafore un po’ ardite. Tipo questa: i terremoti somigliano agli attacchi terroristici; di entrambi si sa che prima o poi possono colpire e si sa anche più o meno dove, ma per capire quando si possono solo decifrare, con pazienza, i segni premonitori. Al dipartimento di Matematica e Geoscienze dell’Università di Trieste ci provano dal 2003. Spesso ci sono riusciti, ma nessuno... 

TERREMOTI: L’IMPREVEDIBILITÀ DELLE FAGLIE “LENTE”

Questa pista di atletica intersecava la faglia che ha dato origine al terremoto di Taiwan del 1999. Anche le faglie in lento scivolamento, finora considerate sostanzialmente stabili, possono dar origine a eventi sismici molto forti, come è avvenuto per la faglia di Tohoku-Oki, all’origine del terremoto giapponese del 2011. Sismi che avvengono in regioni vicine possono infatti alterare il comportamento... 

SPECIALE 2012: UN ANNO DI TERREMOTI, LE SEQUENZE SISMICHE

10 gennaio 2013 – Nell’anno che si è appena concluso la Rete Sismica Nazionale dell’INGV ha permesso di localizzare 16.085 terremoti, un numero leggermente al di sopra di quello degli ultimi 2 anni (2010 e 2011), ma inferiore al 2009. Nel 2012 in Italia sono avvenuti in media più di 40 terremoti al giorno, precisamente 44.  (continua)