Home » Posts tagged with "testimonianza"

TESTIMONIANZA: EMILIA, LA VITA IMPOSSIBILE NELLE TENDOPOLI SPONTANEE

dalla bacheca di Facebook di Anna Pacifica Colasacco – Oggi ho accompagnato degli amici di Mestre con degli aiuti… abbiamo cominciato da San Carlo (eravamo tre auto cariche) e l’ultima roba l’abbiamo lasciata a Massa Finalese dove abbiamo trovato la situazione peggiore. La tendopoli spontanea del “parco dei neonati” non ha nemmeno la luce.. quando siamo arrivati stavano raccogliendo... 

L’Aquila, anno II D.T. (Dopo Terremoto)

Di Giusi Pitari Due anni. Abbiamo smesso di contare i giorni, le settimane, i mesi ed ora siamo agli anni. Inizia il terzo. Il 6 aprile sara’ triste, sara’ sommesso, sara’ doloroso. 309 vittime. A raccontare l’anno appena trascorso si fa presto, basta leggere uno degli ultimi report della Struttura per la Gestione dell’ Emergenza: quasi 38000 persone non abitano la propria casa.... 

84 anni, tormentata dalla SGE e dalla direttiva di Cicchetti

Di Giusi Pitari (http://giusipitari.blogspot.com) “Quessa e’ L’Aquila, fra’!” Abito a Cese di Preturo, nel progetto C.A.S.E. ormai da 14 mesi. E’ inverno ed e’ più dura. Stamattina ho passeggiato tra i palazzi, ho corso pure un po’: la giornata era uggiosa, in giro nessuno, se non una mamma con un passeggino e cumuli di immondizia delle feste. Sulla mia piastra... 

Auguri di un sereno 2011 agli aquilani

di Giusi Pitari E’ consuetudine scrivere qualcosa, un augurio, quando l’anno vecchio sta andando via e il nuovo si accinge ad entrare. Lo scorso anno scrivevo così: Quest’anno però e’ difficile, paradossalmente più del precedente, forse perché qui nell’Aquilano il 2010 e’ stato ricco di avvenimenti, ma povero di risultati. Inutile quindi battezzare il 2010 come l’anno del... 

Nel folto del bianco (non ora, non qui)

di Patrizia Tocci La guardo attraverso un diaframma di vetro, la mia citta’. Non un filo di fumo, non una luce. La neve ha gia’ ricoperto le pietre a terra, le balaustre cadute, i frontoni. Colori stinti si stingono ancora di più… l’acquerello del tempo, un’altra mano d’acqua, una di neve sul foglio gia’ bianco.  (continua)

Vita da Terremotato (le regole di Cicchetti)

Se sei terremotato te ne accorgi subito, anche quando ti dicono che l’emergenza e’ finita. Infatti a dichiarazioni unanimi di “normalita’” subito si susseguono regole, regolamenti, divieti. Le ultime direttive per la razionalizzazione delle soluzioni abitative, emanate dall’instancabile Vice Commissario Cicchetti, sono un vero e proprio gioiello. Per punire questa popolazione... 

Cose di case, dedicato alle vittime del 6 aprile

Di Patrizia Tocci Diciannove  mesi da quella notte. Sono ripassata per i viali. Crocchiavano le foglie sotto i piedi,  tigli gialli ed arancioni. Solo   vento,   in una quiete irreale; brividi di freddo e di tristezza.  Orizzonti  e  paesaggi mutati.  L’occhio,  sconcertato,  individua nuovi dettagli. Si vive e si muore anche al tempo del terremoto. Manifestini a lutto  appesi dovunque,... 

La mia C.A.S.A. nel progetto C.A.S.E.

Costata la bellezza di 2700 Euro a metro quadro (più o meno) la mia casa non e’ affatto di lusso. Non che la volessi, anzi, ma sapere di averne lasciata una, causa terremoto, che ne valeva (prezzo di mercato, non di costo) circa 2000 (sempre a metro quadro), con rifiniture di pregio e tutti i confort, mi rende nervosa. Specie se penso che chi mi legge può prendermi per una che si lagna, che... 

Storie aquilane – Perde l’autonoma sistemazione trasferendosi da Lanciano a Pizzoli

Vi racconto la storia di una mia carissima amica, nonché collaboratrice; nome di fantasia: Lea. Lea lavora a L’Aquila, con regolare contratto a tempo indeterminato presso l’Universita’ degli Studi dell’Aquila: dopo anni di precariato all’interno dell’Ateneo (con titoli da vendere)  ha vinto un regolare concorso. Il 6 aprile 2009 risultava stabilmente dimorante a L’Aquila, Pettino... 

L’Aquila: il dovere della testimonianza

Portavo un cartello, alla manifestazione del 16 giugno, con una semplice domanda: L’Aquila come Pompei? di Patrizia Tocci Mi sono chiesta in questi mesi se le mie parole fossero giunte a destinazione: se avessero saputo raccontare davvero quello che ho vissuto e visto, se avessero potuto trasferire un po’ di quella polvere, di quelle urla, di quella paura, di quella desolazione. Ero lontana quando... 

La parola a Voi: “Abbiamo bisogno dell’Autonoma Sistemazione”

Le Vostre testimonianze, idee, proposte. Spunti di riflessione, di discussione e partecipazione dialettica. Salve, vorrei sapere per quale motivo i pagamenti di autonoma sistemazione si sono fermati a gennaio. Io e la mia famiglia abbiamo bisogno di quest’aiuto.  Sembra che si siano dimenticati di noi in autonoma sistemazione. Un’aquilana disperata se non arrabbiata, Grazie. N.d.R. :... 

Lettera a Bruno Vespa

Egregio dottor Bruno Vespa, sono Giusi Pitari, la cittadina aquilana che la sua redazione ha ripetutamente chiamato il 5 aprile in serata e poi il giorno successivo, in mattinata. Lo scopo delle telefonate era quello di avermi ospite in trasmissione, quella speciale del 6 aprile sera, la giornata del lutto cittadino. Ho declinato l’invito proprio perché non ritenevo opportuno, nel giorno del... 

L’odissea di una famiglia ad un anno dal sisma

riceviamo e pubblichiamo Non lasciamoli soli … Sin dal mese di ottobre, durante la chiusura delle ultime tendopoli, si era rilevata la mancata corrispondenza ai reali bisogni dei cittadini degli abbondanti aiuti pervenuti. Tale realta’ rendeva pericolose le condizioni di alcune persone non considerate, a confronto con altre eccessivamente compensate. Mi rattrista constatare che, a distanza... 

Centro Storico: il negozio è svuotato ma non sono stati i ladri. “Le mie cose gettate nelle macerie”

Cari aquilani, mi chiamo Federica Beniamino ed ho un’attivita’ commerciale di abbigliamento che, prima del terremoto, aveva sede nella storica Via Marrelli. Con questa lettera vorrei rendervi partecipe della mia storia onde evitare che situazioni simili si ripetano e vorrei esortare chi, come me, ha vissuto la stessa vicenda, a non far passare atteggiamenti di questo genere inosservati. Domenica... 

Voci dal Cratere – “a Lucoli il bosco della memoria del 6 aprile”

Rubrica a cura di Sabina Cavina (http://ricostruirelucoli.blogspot.com) Per non dimenticare e per ricominciare una vita migliore nell’armonia con la natura. Passato, presente, futuro da tenere sempre insieme, da legare all’identita’ di un territorio che, ferito nelle sicurezze e nelle coscienze dal sisma,  prova a ripartire dalla memoria,  questa e’ l’idea. Il terremoto ha scosso...