15 MAGGIO: 1^ GRAN FONDO CITTA’ DELL’AQUILA, MODIFICHE ALLA VIABILITA’ E PERCORSI

CONDIVIDI

L’Aquila, 13 maggio 2016 – Dopo il Giro d’Italia, domenica 15 maggio 2016 il territorio comunale sarà interessato da un’altra importante manifestazione ciclistica: la 1^ Gran Fondo Città dell’Aquila, che partirà dal capoluogo alle 9 e, dopo aver toccato i comuni di Scoppito, Tornimparte, Lucoli, Ocre, Fossa, S.Eusanio Forconese, Villa S. Angelo, San Demetrio, Poggio Picenze e Barisciano, farà ritorno in città, tra le 12 e le 14 circa.

Il Comando di Polizia municipale dell’Aquila ha reso noto che, per l’occasione, la Prefettura dell’Aquila ha disposto con ordinanza la sospensione temporanea del traffico veicolare lungo le strade interessate dalla manifestazione per il tempo necessario al transito dei concorrenti.

Per quanto riguarda la viabilità cittadina, invece, si avranno le seguenti modifiche.

Nell’area della Basilica di Collemaggio, dove sono situati partenza e arrivo, dalle 8 alle 16 saranno interdette alla circolazione veicolare e pedonale viale Collemaggio e via Caldora (fino al tunnel); sempre nella stessa fascia oraria saranno chiusi in direzione centro via Fuori Porta Napoli e viale Crispi. Successivamente dalle 11 e sempre fino alle 16 circa sarà chiusa al traffico anche via XX Settembre in direzione centro.

Sulle restanti strade si avrà una chiusura temporanea (10/15 minuti) al momento del passaggio dei corridori, che interesserà al momento della partenza: tunnel di Collemaggio, via Strinella, via Pescara (direzione VV.F.), via Panella, rotatoria stadio, viale Croce Rossa, rotatoria via Beato Cesidio, viale Corrado IV, SS 80 (direzione Teramo).

Considerati la lunghezza del percorso e l’elevato numero di partecipanti, la Polizia municipale invita gli utenti della strada a prestare la massima attenzione alle indicazioni degli agenti del traffico e della scorta tecnica al seguito dei concorrenti. Si consiglia, altresì, di utilizzare per quanto possibile percorsi alternativi a quelli interessati dalla gara.

PERCORSO MEDIO

CCAQ-altimetria-corto-1024x493

Si sviluppa interamente nel territorio della Provincia dell’Aquila ed attraversa oltre alla Città dell’Aquila anche i Comuni di Pizzoli, Scoppito, Tornimparte, Lucoli, Ocre, Fossa, S. Eusanio Forconese, Villa S. Angelo, S. Demetrio nei Vestini e Barisciano. Si parte dal Viale Collemaggio con la splendida facciata della Basilica di Collemaggio sullo sfondo, si attraversa la Città percorrendo Via Strinella, Viale della Croce Rossa e Viale Corrado IV°, quindi si prosegue sulla S.S. 80 in direzione Teramo fino alla Rotatoria tra Via E. Fermi e Via P. Borsellino, si svolta a sinistra e poi nuovamente a destra per Via delle Fiamme Gialle. Si supera la rotatoria sulla S.S. 80 in direzione Cermone, quindi si svolta a sinistra verso Preturo e si prosegue fino alla S.S. 17 in direzione Rieti fino all’incrocio di Rocca S. Stefano. A questo punto si svolta ed inizia la prima salita che da Rocca S. Stefano porta alla frazione di Forcelle di Tornimparte. Si riscende fino all’incrocio con la Via Amiternina e si prosegue verso la Frazione di Sassa, si gira a destra e si affronta la seconda salita del percorso che passando per Colle di Sassa, Poggio S. Maria e Collemare arriva nel territorio del Comune di Lucoli, si attraversano le Frazioni di S. Andrea, S. Menna e Casavecchia. Si riscende fino alla frazione aquilana di Genzano di Sassa e si sale (3° salita) per Colle di Roio e poi Poggio di Roio. Affrontata la discesa per Pianola si prosegue per Bagno Grande, Civita di Bagno e Cavalletto fino ad arrivare a Monticchio dove il percorso lungo si separa dal medio. Da Monticchio si prosegue per Paganica, Tempera e superata una breve salita si arriva alla rotatoria di Gignano (dove il percorso lungo si ricongiunge con quello medio). Ci si immette su Via Panella fino a Via A. Cencioni che si percorre in discesa fino all’incrocio con la S.S. 17 da dove si svolta a destra in direzione del centro per affrontare la breve e famosa salita di Porta Napoli fino all’incrocio con Viale di Collemaggio dove è posizionato l’arrivo.

PERCORSO LUNGO

gf2-1024x400

Si sviluppa interamente nel territorio della Provincia dell’Aquila ed attraversa oltre alla Città dell’Aquila anche i Comuni di Pizzoli, Scoppito, Tornimparte, Lucoli, Ocre, Fossa, S. Eusanio Forconese, Villa S. Angelo, S. Demetrio nei Vestini e Barisciano. Si parte dal Viale Collemaggio con la splendida facciata della Basilica di Collemaggio sullo sfondo, si attraversa la Città percorrendo Via Strinella, Viale della Croce Rossa e Viale Corrado IV°, quindi si prosegue sulla S.S. 80 in direzione Teramo fino alla Rotatoria tra Via E. Fermi e Via P. Borsellino, si svolta a sinistra e poi nuovamente a destra per Via delle Fiamme Gialle. Si supera la rotatoria sulla S.S. 80 in direzione Cermone, quindi si svolta a sinistra verso Preturo e si prosegue fino alla S.S. 17 in direzione Rieti fino all’incrocio di Rocca S. Stefano. A questo punto si svolta ed inizia la prima salita che da Rocca S. Stefano porta alla frazione di Forcelle di Tornimparte. Si riscende fino all’incrocio con la Via Amiternina e si prosegue verso la Frazione di Sassa, si gira a destra e si affronta la seconda salita del percorso che passando per Colle di Sassa, Poggio S. Maria e Collemare arriva nel territorio del Comune di Lucoli, si attraversano le Frazioni di S. Andrea, S. Menna e Casavecchia. Si riscende fino alla frazione aquilana di Genzano di Sassa e si sale (3° salita) per Colle di Roio e poi Poggio di Roio. Affrontata la discesa per Pianola si prosegue per Bagno Grande, Civita di Bagno e Cavalletto fino ad arrivare a Monticchio dove il percorso lungo si separa dal medio. Da Monticchio si prosegue per Fossa, Casentino, Villa S. Angelo per poi arrivare alla frazione di Stiffe (famosa per le grotte). Da Stiffe si torna verso S. Demetrio ne’ Vestini da dove il percorso prosegue in direzione L’Aquila. All’altezza di Onna, dove si svolta a destra per Paganica. All’incrocio con Via degli Alpini, si prosegue in direzione Pescomaggiore. Si affr15 onta la penultima salita di giornata fino a Filetto. Lunga discesa fino a Camarda (veloce e tecnica). Da Camarda si prosegue in leggera discesa sulla S.R.17bis fino alla frazione di Paganica dove ci si ricongiunge con il percorso medio dopodiché superata la salita di Tempera si raggiunge la rotatoria di Gignano. Ci si immette su Via Panella fino a Via A. Cencioni che si percorre in discesa fino all’incrocio con la S.S. 17 da dove si svolta a destra in direzione del centro per affrontare la breve e famosa salita di Porta Napoli fino all’incrocio con Viale di Collemaggio dove è posizionato l’arrivo.