INGV: PREVISIONI PROBABILISTICHE DI TERREMOTI ENTRO IL 2022

Vedi anche:
CLASSIFICAZIONE SISMICA DI TUTTI I COMUNI ITALIANI
INGV: MAPPA INTERATTIVA DELLE FAGLIE ITALIANE

Non siamo in grado di prevedere i terremoti, però i sismologi utilizzano dei modelli per calcolare la probabilità di un evento sismico in una determinata zona ed in un determinato periodo di tempo (vedi tabella in basso).

L’INGV ha fornito e sta fornendo con continuità previsioni probabilistiche di lungo e di breve termine.

Con le previsioni probabilistiche di lungo-termine si possono identificare (e già lo si è fatto) le aree dove avverranno i grandi terremoti del futuro. Di particolare rilevanza in quest’ambito è la MAPPA DI PERICOLOSITA’ SISMICA elaborata dall’INGV, che fornisce lo scuotimento del terreno atteso nei prossimi 50 anni.

Nelle due mappe che seguono ci sono le previsioni probabilistiche dell’INGV, aggiornate al 1 gennaio 2013, riguardo la probabilità di occorrenza di eventi di magnitudo superiore al grado 5.5 Richter in Italia entro il 2022.

Spiccano le seguenti aree:
Friuli Venezia Giulia: 28,2%
Umbria, Monti Reatini: 25,6%
Appennino Campano/Lucano: 25,6%
Abruzzo aree interne: 15%
Calabria: 14,8%-17,6%

Ecco il dettaglio delle probabilità
(confronta il N° Zona con la mappa a destra)
Zona Proba-
bilità
Descrizione aree
1 0.2822 Friuli Venezia Giulia / Bellunese
9 0.0189 Milanese
11 0.0682 Verona / Vicenza / Treviso
12 0.1216 Val D’Aosta / Svizzera
14 0.0189 Cremonese
16 0.0682 Imperia
17 0.0682 Massa / Carrara / La Spezia
19 0.0634 Parma / Modena / Bologna / Reggio Emilia
21 0.0682 Ravennate / Forlivese
22 0.0682 Pistoia / Prato / Firenze
25 0.0682 Arezzo / Umbria settentrionale
26 0.0946 Marche
27 0.0682 Marche
28 0.0682 Marche
29 0.2562 Umbria / Reatino / Abruzzo settentrionale
31 0.0189 Lazio settentrionale
35 0.0682 Chieti / Pescara / Teramo
36 0.1503 Abruzzo aree interne / Molise aree interne
39 0.0946 Puglia settentrionale (Foggiano)
40 0.0946 Puglia / Basilicata
41 0.2562 Campania aree interne
42 0.0189 Golfo di Napoli
43 0.0682 Basilicata / Pollino
45 0.1488 Cosenza
46 0.0682 Cosenza aree interne
47 0.0189 Crotone
48 0.0426 Catanzaro
49 0.1760 Vibo Valentia
51 0.0682 Reggio Calabria / Messina
52 0.0682 Costa Palermitana
54 0.0189 Agrigentino
55 0.0189
56 0.0682 Messinese / Catanese
58 0.0426


previsioni_probabilistiche_terremoti_2012-2022

01_01_2013

MAP A: The statistical procedure is applied to a seismotectonic zonation. Zones are supposed to be homogeneous with respect to the kinematics and orientation of the stress field. The map reports the probability of occurrence of at least one event with M5.5+ for the next 10 years in each zone. MAP B: The statistical procedure is applied to a regular spatial rid. The map reports the probability of occurrence of at least one event with M 5.5+ for the next 10 years per unit of surface (Km2).

   ARTICOLI CORRELATI
 – Previsioni probabilistiche di terremoti: un calcolo agghiacciante
 – Le città italiane a rischio terremoto
 – Martelli (ENEA): “Il terremoto in Emilia era fortemente probabile”
 – Boschi: “Entro 30 anni possibile un grande terremoto tra Campania e Calabria”

COMMENTI