MERAVIGLIE DELLA NATURA: SIAMO ENTRATI IN UN SINKHOLE, ECCO LE FOTO

CONDIVIDI

P1010062

Per indicare fenomeni di sprofondamento di qualsivoglia genere viene sempre più spesso utilizzato, da esperti del settore e non, il termine sinkhole,  introdotto per la prima volta per indicare una depressione di forma sub-circolare dovuta al crollo di piccole cavità carsiche sotterranee. Attualmente negli Stati Uniti e in Gran Bretagna il temine sinkhole viene usato frequentemente e definisce una qualunque cavità nel terreno di forma non più necessariamente sub-circolare, apertasi per cause antropiche o per motivi diversi.

La formazione di questi fenomeni è improvvisa, può essere realizzata in un evento unico o in più eventi con progressivo cedimento delle pareti. Le foto nell’articolo sono relative ad un sinkhole originatosi alcuni anni fa nel piano carsico di Camposecco (Lazio).

Superato un semplice recinto di protezione, con il supporto del Gruppo Grotte e Forre “Francesco De Marchi”, che opera all’interno della Sezione CAI L’Aquila, siamo scesi all’interno del sinkhole, che non ha mancato di fornirci qualche particolare interessante.

Come una piccola sala, completamente concrezionata, facilmente raggiungibile una volta scesi nel fondo. Il tentativo di proseguire l’esplorazione è stato invece interettotto a causa del terreno facilmente franabile, necessitando un puntellamento per verificare un possibile ed ulteriore sviluppo del cunicolo che parte dal sinkhole.

Nella gallery (che potrebbe richiedere qualche secondo per il caricamento) è possibile utilizzare la funzione SlideShow (SL) o cliccare su FullScreen (FS) per una visualizzazione a schermo pieno.

 

COMMENTI