Home » Terremoti

L’ALGORITMO CHE PREVEDE I TERREMOTI IN LABORATORIO

L’intelligenza artificiale per “ascoltare” i terremoti. “Prevede quelli in laboratorio” Grazie al “machine learnign”, l’algoritmo riesce a fare previsioni accurate di quando accadrà la prossima scossa. Ha funzionato su dei modelli di faglie in fase di test al  (continua)

14.3.2017, TERREMOTO M 2.8 A L’AQUILA

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Una scossa di terremoto di magnitudo 2.8 è stata registrata dall’INGV alle 12:29 del 14 marzo. L’epicentro è stato individuato nei pressi di Pettino (Aq) ad una profondità di 9.2 Km. La sede della Regione Abruzzo, poco distante dall’epicentro, è stata evacuata per precauzione. Lo stesso per alcune scuole, tra cui il Liceo Classico... 

SPECIALE INGV: I 53MILA TERREMOTI DEL 2016 (IL TRIPLO DEL 2015)

Il 2016 ha avuto un numero molto importante di terremoti localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: poco più di 53.000 gli eventi. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Rispetto agli anni precedenti il numero di terremoti localizzati è sensibilmente aumentato: più che raddoppiati rispetto al 2014 e più che triplicati rispetto... 

INCENTIVI PER MIGLIORAMENTO SISMICO, LE NUOVE LINEE GUIDA 2017

Classificazione sismica degli edifici: ecco le nuove linee guida. L’obiettivo è incentivare i piccoli interventi Otto classi di rischio sismico (e non sei) e due soli metodi di diagnosi, con un peso maggiore al sistema semplificato. Sul fronte incentivi fiscali, si può arrivare al 70 o all’80% a seconda che l’intervento porti l’immobile a una o a due classi di rischio inferiore. Si arriva,... 

SI DIMETTONO I VERTICI INGV «INSUFFICIENZE E SFRUTTAMENTO»

Lo stesso giorno finiscono sul tavolo del Cda le dimissioni del direttore del Centro nazionale Terremoti e del responsabile tecnico della Rete Sismica Nazionale Centralizzata. A seguire quelle dei responsabili di  (continua)
Tags: ,

2 FEBBRAIO 1703, IL GRANDE TERREMOTO A L’AQUILA

Distribuzione degli effetti di danneggiamento dal VII MCS in su per i terremoti del 14 gennaio 1703 (cerchietti rossi), del 2 febbraio 1703 (cerchietti gialli) e del 6 aprile 2009 (cerchietti verdi).   Il 2 febbraio 1703 avvenne il più forte terremoto noto alle fonti storiche che abbia interessato il settore aquilano dell’Appennino centrale  (continua)

TERREMOTO 18.1.2017: MONITORAGGIO SCOSSE IN TEMPO REALE

Questa pagina riporta l’elenco di tutte le scosse di terremoto dal 18 gennaio 2017 ad oggi, in un raggio di 17 Km da Barete, in modo da comprendere tutta l’area abruzzese degli eventi sismici. Cliccando sulla magnitudo viene visualizzata la pagina dell’INGV con i dettagli dell’evento sismico: epicentro, mappa, comuni più vicini, eccetera. E’ possibile personalizzare... 

TRA RISCHI E RESPONSABILITÀ. DA RIGOPIANO NULLA DI NUOVO (di F. Andreassi)

TRA RISCHI E RESPONSABILITÀ. DA RIGOPIANO NULLA DI NUOVO (di Fabio Andreassi) 23 GEN. – Desidero svolgere alcune riflessioni sui disastri che hanno colpito nuovamente l’Abruzzo, sulle improvvide cautele della Commissione Grandi Rischi che non vuole avere un De Berardinis bis, e sul tema dei rischi (frane, neve, valanghe, sisma)  (continua)

COSA DICONO GLI ESPERTI SUI TERREMOTI DEL 18 GENNAIO

Quattro scosse sopra i 5 gradi di magnitudo hanno scosso di nuovo il cuore dell’Appennino, stavolta in provincia dell’Aquila. È la stessa faglia? E dobbiamo aspettarcene altre? di Federico Formica, National Geographic – Non è finita. E forse neanche con le quattro scosse del 18 gennaio potremo dire che la sequenza sismica del centro Italia iniziata a fine agosto si è conclusa  (continua)

SCOSSA M 4.4, LE OPINIONI DEGLI ESPERTI MORETTI E VALENSISE

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); In seguito alla scossa di terremoto di M.4,4 del 29 Novembre, riportiamo un estratto di un articolo di Stefano Dascoli de Il Messaggero che mette a confronto le opinioni di due studiosi che danno letture piuttosto differenti: il geologo universitario Antonio Moretti e il sismologo dell’Ingv Gianluca Valensise. «La scossa – dice Moretti... 

SENTIRE IN ANTICIPO UN TERREMOTO. POCHI SECONDI, MA PREZIOSI, GRAZIE ALLA FORZA DI GRAVITÀ

I sismi molto forti modificano il campo gravitazionale della Terra. E queste alterazioni possono essere percepite dagli strumenti con alcune decine di secondi di anticipo rispetto ai sismometri. Un tempo breve, ma sufficiente a dare un “allarme rapido”. La scoperta è nata da un inedito matrimonio fra esperti di onde gravitazionali e geologi di Elena Dusi, Repubblica.it, 28.11.2016 –... 
Tags: ,

NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI AL RUSH FINALE: ECCO LA BOZZA

Oggi 24 novembre 2016 alle 14.30 si riunirà la Conferenza Unificata per discutere l’intesa sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti recante “Testo aggiornato delle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, ed al decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, convertito dalla legge 27 luglio 2004, n.186“.  (continua)
Tags: ,

GEOFISICA: ATLANTE DEL MONDO SOTTERRANEO

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Là dove le placche tettoniche si scontrano tra loro la crosta oceanica si tuffa nel mantello, sino a raggiungere le sue parti più profonde. Questo alimenta il ciclo continuo della tettonica delle zolle, oltre al vulcanismo che si manifesta prepotentemente in aree come il Giappone e le Ande, e tutto ciò è anche causa di forti terremoti  (continua)

TERREMOTI, IL “MANTELLO DELL’INVISIBILITÀ” CHE PROTEGGE GLI EDIFICI

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Utilizzando materiali in grado di interferire con la propagazione delle onde sismiche, il team di scienziati dell’Imperial College di Londra sta ideando nuove strategie per rendere invisibili gli edifici ai terremoti  (continua)

NUOVE NTC, GEOLOGI: ‘NON CONSENTONO PREVENZIONE E MESSA IN SICUREZZA’

Le Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) “non rappresentano un idoneo strumento per la prevenzione e la messa in sicurezza del già fragile territorio nazionale”.  (continua)

PREVENZIONE SISMICA, A SCOPPITO CONVEGNO COI SISMOLOGI DEL PINTO E DE LUCA

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Giovedì 10 Novembre 2016 si terrà a Scoppito (Aq) il convegno “Appunti di prevenzione sismica: dalla conoscenza del territorio alla sua messa in sicurezza”  (continua)

13.11.2016: TUTTE LE SCOSSE NELL’AQUILANO

Questo è l’elenco completo delle scosse di terremoto, anche di lieve entità, registrato dall’INGV nella giornata di domenica 13 Novembre 2016 nell’area che va da Montereale a Cagnano Amiterno (Aq), dove da diversi giorni è  (continua)

INGV: MAPPA INTERATTIVA PERICOLOSITA’ SISMICA IN ITALIA

Con pericolosità sismica si intende lo scuotimento del suolo atteso in un sito a causa di un terremoto. Essendo prevalentemente un’analisi di tipo probabilistico, si può definire un certo scuotimento solo associato alla probabilità di accadimento nel prossimo futuro. Non si tratta pertanto di previsione deterministica dei terremoti, obiettivo lungi dal poter essere raggiunto ancora in tutto... 

INGV: PRIMI RISULTATI SUL TERREMOTO DEL 30 OTTOBRE 2016

Ricercatori del CNR e dell’INGV hanno rilevato le deformazioni del suolo causate dall’ultimo evento sismico del 30 ottobre attraverso le immagini radar dei sensori della costellazione Sentinel-1 del Programma Europeo Copernicus. I risultati, seppur preliminari, mostrano una deformazione che si estende per un’area di circa 130 chilometri quadrati e il cui massimo spostamento è di almeno 70 cm,... 

“EFFETTO DOMINO” E “AFTER SHOCK”, IL SISMA SPIEGATO DAGLI ESPERTI

Vittorio Nuti, Il Sole 24 Ore – Secondo gli esperti, la sequenza sismica iniziata con il terremoto del 24 agosto tra Lazio e Marche, con epicentro Amatrice e localizzata nell’Italia centrale, è ancora in pieno svolgimento. Da fine agosto, secondo l’Istituto nazionale di vulcanologia, lungo la catena appenninica tra Lazio e Umbria sono stati localizzati oltre 18mila eventi sismici:  (continua)

INGV: MAPPA INTERATTIVA DELLE FAGLIE ITALIANE

VISITA ANCHE LA NOSTRA SEZIONE MONITORAGGIO TERREMOTI IN TEMPO REALE NELLE VARIE ZONE D’ITALIA se non trovi la zona che ti interessa contattaci In questa mappa interattiva e navigabile realizzata dall’INGV possiamo vedere tutte le più importanti faglie e le altre sorgenti sismogenetiche d’Italia. Quelle riportate sono quelle considerate come potenziali sorgenti di terremoti con magnitudo... 

TERREMOTO: INGV, POSSIBILI ”DOPPIE” REPLICHE

(ANSA) – La terra torna a tremare violentemente nel Centro Italia a due mesi dal sisma del 24 agosto. Due scosse, la prima di magnitudo 5,4 e la seconda di magnitudo 5,9, sono state registrate con epicentro in Valnerina, rispettivamente alle 19:11 e alle 21:18. La seconda scossa ha avuto epicentro alla profondità di 8,4 chilometri nella zona di Ussita (Macerata), tra Visso e Castel Sant’Angelo... 

CONTINUANO LE SCOSSE IN CENTRO ITALIA, GLI AGGIORNAMENTI

Ecco l’elenco aggiornato delle scosse in centro Italia dopo i due eventi principali del 26 Ottobre 2016. Nella notte tra il 26 ed il 27 Ottobre sono state registrate molte scosse significative, in particolare gli eventi di magnitudo 4.5 , 4.1 e due di M.4.4.  (continua)

INGV: PREVISIONI PROBABILISTICHE DI TERREMOTI ENTRO IL 2022

Vedi anche: – CLASSIFICAZIONE SISMICA DI TUTTI I COMUNI ITALIANI – INGV: MAPPA INTERATTIVA DELLE FAGLIE ITALIANE Non siamo in grado di prevedere i terremoti, però i sismologi utilizzano dei modelli per calcolare la probabilità di un evento sismico in una determinata zona ed in un determinato periodo di tempo (vedi tabella in basso). L’INGV ha fornito e sta fornendo con continuità... 

COME RENDERE ANTISISMICA UNA VECCHIA CASA IN PIETRA

Leggi anche: «LA MIA CASA È ANTISISMICA?» ALCUNE COSE DA SAPERE Il terremoto che ha devastato l’Italia centrale e che ha raso al suolo interi paesi (Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto), rende più attuale che mai questo interrogativo: come mettere in sicurezza le vecchie case e trasformarle in edifici antisismici? Viviamo in un Paese ad alto rischio sismico, fatto in prevalenza...