13 GENNAIO 1915, TERREMOTO AD AVEZZANO: 30MILA MORTI, FOTO E VIDEO

CONDIVIDI

La prima pagina del quotidiano La Stampa del 14 gennaio 1915

Alle 7:52 del 13 gennaio 1915 un terremoto tra i più forti della storia sismica italiana colpì un ampio settore dell’Italia centrale, Avezzano e la Marsica in particolare, causando oltre 30.000 vittime e il ferimento di molte migliaia di persone, molte delle quali tuttavia perirono di stenti nelle settimane seguenti.

Fu stimata una magnitudo 7,0 e un’intensità XI della scala Mercalli. La notizia della catastrofe impiegò parecchie ore a diffondersi, anche a causa della distruzione totale dei mezzi di comunicazione nell’area colpita, e questo rallentò in modo significativo i soccorsi. Oltre all’Abruzzo il terremoto colpì fortemente il Lazio, arrivando a causare danni e vittime persino nella città di Roma e nel Molise. 

Ad Avezzano, che fu tra le località più devastate (XI grado della Scala Mercalli), crollarono quasi tutti gli edifici e si contarono oltre 10 mila morti, circa il 95% della popolazione residente

Anche a Pescina, San Benedetto dei Marsi, Magliano dei Marsi e Gioia dei Marsi le vittime si contarono a migliaia.

Nella gallery, foto di Enzo Coletta, si consiglia di utilizzare le funzioni SlideShow (SL) e FullScreen (FS), per una migliore visualizzazione delle foto.

05 -gioia dei marsi rasa al suolo dopo il sisma del 1915

 

 

COMMENTI