Home » Posts tagged with "INGV"

INGV: QUANTI TERREMOTI AVVENGONO OGNI ANNO NEL MONDO?

Ogni volta che si verifica un forte terremoto nel mondo ci viene posta la domanda se la sismicità a scala globale stia aumentando.  (continua)
Tags: ,

PROGETTO CASE E MAP: 80 ALLOGGI PER PERSONE E FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’

La Giunta comunale dell’Aquila ha approvato due delibere contenenti gli indirizzi per l’indizione di altrettanti bandi per l’assegnazione di alloggi del Progetto Case e Map. Lo rende noto l’assessore alle Politiche abitative, Francesco Cristiano Bignotti, che ha proposto i provvedimenti varati dall’esecutivo.  (continua)

TERREMOTO DEL 23.06.2019 DI MAGNITUDO Mw 3.6 (ML 3.7) IN PROVINCIA DI ROMA: IL REPORT INGV

Alle ore 22.43 italiane del 23 giugno 2019 un terremoto di magnitudo Ml 3.7 e magnitudo momento Mw 3.6 si è verificato in provincia di Roma, ad una profondità ipocentrale di 9 km. Le località più vicine sono riportate nella tabella che segue.  (continua)
Tags: , ,

INGV: IL TERREMOTO DEL 6 APRILE 2009. I MODELLI DI FAGLIA

In questo secondo contributo alla conoscenza del terremoto del 2009 vediamo come sia stato possibile ricostruire il processo di rottura associato alla scossa principale del 6 aprile alle ore 3:32, attraverso l’utilizzo di dati geodetici e sismologici.  (continua)

INGV: IL TERREMOTO DEL 6 APRILE 2009. LA SEQUENZA SISMICA E LA STRUTTURA DEL SISTEMA DI FAGLIE

In questo primo approfondimento sulla sequenza sismica del 2009 in Italia centrale riassumiamo l’evoluzione spazio-temporale della sequenza, ricostruita attraverso l’analisi di circa 60.000 terremoti che sono stati studiati integrando i dati della Rete Sismica Nazionale dell’INGV con quelli delle reti mobili installate subito dopo l’evento del 6 aprile.  (continua)

INGV: COSA SUCCEDE QUANDO LE FAGLIE SI ‘PARLANO’

Il moto delle placche tettoniche produce il lento accumulo di grandi quantità di energia, attraverso deformazione di grandi volumi di roccia e l’accumulo di sforzo all’interno della crosta terrestre.  (continua)

INGV: I TERREMOTI PROFONDI DELLA GRECIA E I RISENTIMENTI ANOMALI IN ITALIA

Utilizzando i dati raccolti sul sito web Hai sentito Il Terremoto (HSIT) dell’INGV, che permette di monitorare gli effetti dei terremoti sul territorio italiano grazie al contributo volontario dei cittadini, è stato possibile realizzare uno studio che ha messo in evidenza come alcuni eventi sismici che avvengono in area ellenica abbiano un risentimento anomalo in Italia [Sbarra et al., 2017].  (continua)

INGV: LA FAGLIAZIONE SUPERFICIALE PRODOTTA DAL TERREMOTO ENTEO DEL 26.12.2018, Mw 4.9

Il 26 dicembre 2018, alle ore 03:19 italiane si è verificato un terremoto di magnitudo Mw 4.9 localizzato sul fianco orientale dell’Etna ad una profondità inferiore di 1 km.  (continua)
Tags: , ,

INGV: ANALISI DI DETTAGLIO DELLA SEQUENZA SISMICA DEL MOLISE (AGOSTO-SETTEMBRE 2018)

Come spesso accade, i ricercatori analizzano le sequenze utilizzando molti più dati di quelli disponibili nei momenti immediatamente successivi ad un terremoto ed anche con strumenti diversi per comprendere meglio le caratteristiche dei fenomeni avvenuti.  (continua)

TERREMOTO 05.02.2019: SCOSSA MAGNITUDO 3.6 A PIZZOLI (AQ)

Un terremoto di magnitudo ML 3.6 è avvenuto nella zona: 2 km SE Pizzoli (AQ), il 05-02-2019 allere ore 09:09:11 ad una profondità di 10 km.  (continua)

INGV, SPECIALE 2018: UN TERREMOTO OGNI 20 MINUTI, MA IN DIMINUZIONE RISPETTO AGLI ULTIMI 2 ANNI

Nel corso del 2018 la Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’INGV ha localizzato 23180 terremoti sul territorio italiano e nelle zone limitrofe. Una media di oltre 63 eventi al giorno sono stati localizzati dai nostri ricercatori e tecnici in turno H24 nella Sala di Sorveglianza Sismica dell’INGV. Poco meno di 3 ogni ora, uno ogni 20 minuti.  (continua)
Tags: ,

TERREMOTO MAGNITUDO 4.6 DEL 15.01.2019 IN PROVINCIA DI RAVENNA: IL REPORT INGV

Alle ore 00:03 italiane del 15 gennaio 2019 un evento sismico di magnitudo Ml 4.6 è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV a 11 km di distanza dalla città di Ravenna e ad una profondità di 25 chilometri.  (continua)

TERREMOTO MAGNITUDO 4.1 IN PROVINCIA DI CATANIA DEL 09.01.2019: IL REPORT INGV

Il terremoto di magnitudo ML 4.1, avvenuto alle ore 00:50 italiane del 9 gennaio 2019 (ore 23:50 UTC dell’8 gennaio), si colloca nell’area di Piano Pernicana, sul versante nord-orientale dell’Etna nel comune di Linguaglossa (CT), a circa 10 km da Milo, Trecastagni e Sant’Alfio (CT). La scossa è stata localizzata ad una profondità di 2 km. Non ci sono state fino a questo... 

ETNA: CONTINUA LO SCIAME SISMICO, IL VULCANO SI E’ SPOSTATO DI 50 CENTIMETRI

Continua lo sciame sismico e la paura intorno all’Etna. Un terremoto di magnitudo 3.5 è stato registrato dall’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia.  (continua)
Tags: , ,

TERREMOTO MAGNITUDO 4.2 A COLLELONGO (AQ): IL REPORT INGV

Alle ore 19:37 italiane del 1 gennaio 2019, è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV un terremoto di magnitudo ML 4.2 (Mw 4.1), con epicentro 3 km ad ovest di Collelongo nel settore meridionale della provincia dell’Aquila, ad una profondità di 17 km.   (continua)

TERREMOTO: SCOSSA MAGNITUDO 4.2 A COLLELONGO (L’AQUILA)

Un terremoto di magnitudo ML 4.2 è avvenuto nella zona: 3 km W Collelongo (AQ), il 01-01-2019 alle ore 19:37:46,  ad una profondità di 17 km.  (continua)

ETNA, ATTIVITA’ SISMICA E VULCANICA: L’AGGIORNAMENTO E APPROFONDIMENTO INGV

Alle ore 03:19 italiane di oggi, 26 dicembre 2018, nel basso fianco sud-orientale dell’Etna, si è verificato uno dei terremoti più energetici mai registrati sul vulcano.  (continua)

TERREMOTO ML 4.8 (Mw 4.9) IN PROVINCIA DI CATANIA DEL 26.12.18: IL REPORT INGV

L’evento avvenuto alle ore 03:19 italiane del 26 dicembre 2018 (ore 02:19 UTC) di magnitudo ML 4.8 (Mw 4.9) si colloca nell’area etnea, a circa 2 km a N di Viagrande (CT) e Trecastagni (CT), leggermente a Sud Est rispetto alle scosse che si sono verificate nei giorni precendenti sull’Etna.  (continua)

TERREMOTO: SCOSSA MAGNITUDO 4.8, PAURA NELLA NOTTE A CATANIA. CROLLI E FERITI

Un terremoto di magnitudo ML 4.8 è avvenuto nella zona: 2 km N Viagrande (CT), il 26-12-2018 alle ore 03:19:14 (UTC +01:00) ora italiana ad una profondità di 1 km.  (continua)

INGV, I TERREMOTI STUDIATI DAI SATELLITI: L’INTERFEROMETRIA SAR

Sono più di venti anni che i satelliti per l’Osservazione della Terra ci permettono di studiare i terremoti. In particolare, i satelliti che equipaggiano un particolare sensore RADAR, il SAR, sono ormai utilizzati sistematicamente per misurare gli effetti che un terremoto produce sulla superficie terrestre, misurando con elevata precisione le deformazioni crostali indotte dal terremoto stesso.  (continua)

10 NOVEMBRE 1918: CENTO ANNI DAL TERREMOTO NELL’APPENNINO ROMAGNOLO

“Il mio babbo mi ha raccontato che c’è stato un grosso terremoto qui a Santa Sofia nel 1918, il 10 novembre. Lui era al militare e gli hanno dato una settimana di congedo senza dirgli il motivo: quando è arrivato a Santa Sofia lo ha scoperto: il suo babbo era morto sotto le macerie della sua casa che era venuta giù. La mia nonna si è salvata perché era andata a prendere l’acqua alla fontana.... 
Tags: ,

IL MAREMOTO DEL 26 OTTOBRE 2018 NEL MEDITERRANEO: AGGIORNAMENTO INGV

Un terremoto di magnitudo Mw 6.8 si è verificato alle ore 00.54 italiane del 26 ottobre 2018, a largo della Costa Occidentale del Peloponneso ad una profondità di 10 km.  (continua)

TERREMOTO MAGNITUDO 6.8 LUNGO LA COSTA GRECA IONICA, 26.10.18: IL REPORT INGV

Un terremoto di magnitudo Mw 6.8 è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV alle ore 00:54 italiane di questa notte (26 ottobre 2018) in mare al largo della Costa Occidentale del Peloponeso (Grecia) nei pressi dell’isola di Zacinto.  (continua)

TERREMOTO IN PROVINCIA DI CATANIA DEL 6 OTTOBRE: L’AGGIORNAMENTO INGV

L’evento avvenuto alle ore 02:34 italiane del 6 ottobre 2018 (ore 00:34 UTC) di magnitudo ML 4.8 (Mw 4.6) si colloca nell’area etnea, a circa 15 km a SSW della parte sommitale del vulcano, a circa 1 km da Biancavilla (CT), 5 km da Adrano (CT), 6 km da Paternò (CT), e 10 km da Belpasso (CT), 23 km a NW di Catania.  (continua)

NELLA NOTTE TERREMOTO MAGNITUDO 4.8 IN PROVINCIA DI CATANIA: IL REPORT INGV

Alle ore 2:34 del 6 ottobre 2018 un terremoto di magnitudo Ml 4.8 è stato registrato nella provincia di Catania. L’epicentro è localizzato nel comune di Santa Maria di Licodia ad una profondità di 9 chilometri e ha interessato tutta la Sicilia Orientale.  (continua)