TERREMOTI M 4.6 E 3.7 A RAGUSA: LE ANALISI DELL’INGV

CONDIVIDI

vedi anche: Martelli (ENEA): Possibile terremoto catastrofico in Sicilia
vedi anche: INGV: Previsioni probabilistiche di terremoti per i prossimi 10 anni
vedi anche: Ecco le città italiane a rischio terremoto

8 febbraio 2016 – Un terremoto di magnitudo Richter 4.6 è stato registrato alle 16:35 dall’INGV (e chiaramente avvertito dalla popolazione) nel distretto sismico di Siracusa in Sicilia. Alle 18:57 si è verificata una nuova importante scossa di magnitudo 3.7. Sono inoltre state registrate decine di scosse con magnitudo fino a 2.3. L’epicentro di tutti gli eventi sismici è stato individuato a 14 km da Ragusa a circa 4 km di profondità.

La sismicità storica

Questa mappa mostra l’attività sismica della zona dal 1985 ad oggi. I dati riportati in queste mappa provengono dalle analisi effettuate in tempo reale dal personale della Sala Sismica dell’INGV subito dopo ogni terremoto.

sicilia_ragusa_siracusa_terremoti_dal_1985_a_oggi

Pericolosità sismica della zona

Con pericolosità sismica si intende lo scuotimento del suolo atteso in un sito a causa di un terremoto. Essendo prevalentemente un’analisi di tipo probabilistico, si può definire un certo scuotimento solo associato alla probabilità di accadimento nel prossimo futuro. Non si tratta pertanto di previsione deterministica dei terremoti, obiettivo lungi dal poter essere raggiunto ancora in tutto il mondo, né del massimo terremoto possibile in un’area, in quanto il terremoto massimo ha comunque probabilità di verificarsi molto basse.

sicilia_ragusa_siracusa_pericolosita_sismica

Comuni entro 20 km dall’epicentro

Comune Provincia Distanza
(km)
Popolazione
Giarratana RG 11 3143
Palazzolo Acreide SR 11 9091
Buscemi SR 13 1128
Ragusa RG 13 69794
Modica RG 16 53959
Monterosso Almo RG 16 3183
Chiaramonte Gulfi RG 16 8224
Cassaro SR 17 813
Buccheri SR 17 2133
Ferla SR 18 2600
Rosolini SR 19 21526
Canicattini Bagni SR 19 7186