TESTATO SISTEMA DI ALLARME TERREMOTO: AVVISA 30 SECONDI PRIMA DELLA SCOSSA

CONDIVIDI

earthquake-warningsI sismologi del Caltech hanno avuto la possibilità di testare il loro sistema di allarme terremoto qualche giorno fa [l’11 marzo 2013, NdR], quando un terremoto di magnitudo 4,7 ha colpito una zona a circa 35 km a sud di Palm Springs, in California.

Centinaia di sensori posizionati al suolo hanno inviato un avviso agli scienziati del Caltech circa 30 secondi prima che la prima ondata sismica li raggiungesse.

Anche se il sistema è in uso da più di un anno, i terremoti precedenti erano o troppo piccoli o troppo lontani per essere notati nella zona di Los Angeles.

Una volta che il sistema sperimentale si è dimostrato vincente, i ricercatori sperano di espanderlo, includendo migliaia di sensori che coprono l’intero stato.

Anche un preavviso di pochi secondi “darebbe il tempo di spegnere macchinari, di rallentare i treni per non deragliare, darebbe ai lavoratori la possibilità di allontanarsi da materiali pericolosi o posizioni precarie”, scrive Joseph Serna per il Los Angeles Times.

La California è un punto ottimale per testare un sistema di questo tipo, perché ha diverse zone con faglie attive.

fonte: Los Angeles Times, 19.3.2013
traduzione: 6aprile.it