L’Aquila, l’evoluzione mensile del terremoto. Novembre 2010

CONDIVIDI

Non siamo ancora in grado di prevedere i terremoti, come stima della magnitudo, dell’epicentro e data/orario. Ma a volte ci inviano dei “segnali”, e spesso ci fanno sentire la loro presenza costante. Quindi, monitoriamoli.

Il mese di novembre fa segnare una netta diminuzione degli eventi registrati in confronto ai due mesi precedenti.
L’elaborazione dei dati e’ relativa al database Iside dell’INGV, in cui sono presenti tutte le scosse registrate. I valori sono come sempre relativi alla citta’ dell’Aquila, e per un raggio di 50 Km.

Il numero di eventi nel mese di novembre e’ pari a 413, (677 e 638 a ottobre e settembre). Per lo più di bassa intensita’, sono stati 32 quelli di magnitudo >= 2.0 (40 e  48 nei mesi precedenti), con un valore massimo rilevato il giorno 11 novembre, di magnitudo 3.4. Nella mappa si evidenziano due zone a maggiore concentrazione, a nord-ovest della citta’ dell’Aquila.

Tre gli eventi che nel complesso hanno registrato una magnituto >= 2.5

Si precisa che dati, immagini e commento sono forniti solo a titolo “informativo” sull’evoluzione in atto. Cliccare sulle immagini per la mappa a più elevata risoluzione.

Novembre 2010 (413 eventi)


Settembre 2010 (638 eventi)

Ottobre 2010 (677 eventi)


Luglio 2010 (388 eventi)


Agosto 2010 (378 eventi)


Maggio 2010 (331 eventi)


Giugno 2010 (323 eventi)


Marzo 2010 (241 eventi)


Aprile 2010 (370 eventi)


Gennaio 2010 (167 eventi)


Febbraio 2010 (148 eventi)


Novembre 2009 (431 eventi)


Dicembre 2009 (163 eventi)


Settembre 2009 (411 eventi)


Ottobre 2009 (321 eventi)

Luglio 2009 (1540 eventi)


Agosto 2009 (970 eventi)

Maggio 2009 (2559 eventi)

Giugno 2009 (1611 eventi)

Marzo 2009 (144 eventi)

Aprile 2009 (4739 eventi)

Gennaio 2009 (110 eventi)

Febbraio 2009 (135 eventi)