Terremoto: tentata truffa, arrestato imprenditore aquilano

CONDIVIDI

Primo arresto a L’Aquila nell’ambito della ricostruzione post-terremoto. I militari del Nucleo di polizia tributaria delle Fiamme Gialle dirette dal tenente colonnello Leonardo Matera, hanno arrestato oggi con l’accusa di tentata truffa, un imprenditore aquilano C.S.

Secondo le indagini l’imprenditore avrebbe ottenuto dall’Unione Europea la somma di 500 mila euro per favorire in citta’ nuovi insediamenti industriali. L’uomo avrebbe presentato della documentazione mendace. L’arresto e’ scattato su disposizione del Gip del Tribunale dell’Aquila per il pericolo di reiterazione del reato da parte dell’imprenditore. Maggiori dettagli dell’operazione, che e’ ancora in corso, verranno forniti dagli investigatori nel pomeriggio.

(fonte: AGI)