A24: AVVIATA L’ATTIVITA’ DI VERIFICA DEI VIADOTTI. LIMITAZIONI AI MEZZI PESANTI, TUTTI I DETTAGLI

Da ieri, 17 maggio 2017, sono iniziate le operazioni di verifica tecnica dei primi viadotti costruiti tra il 1968 e il 1969 sulla A24. Contemporaneamente, proprio sui viadotti interessati, scattano alcune limitazioni per il traffico pesante, per garantire sempre e comunque la sicurezza alla circolazione.

I controlli, le verifiche e le limitazioni interesseranno otto viadotti, tra i primi realizzati sull’A24, costruiti 49 anni fa nel tratto Laziale e in quello Aquilano dell’A24, strutture che negli ultimi tempi hanno subito scosse telluriche a ripetizione.

Le limitazioni del traffico pesante sono una misura precauzionale che consentirà di effettuare controlli all’interno delle travi dei viadotti, ed in particolare quelle di prima generazione. Si tratta di strutture precompresse, sostenute da un sistema di cavi in acciaio, che hanno la funzione di mantenere in tensione tutta la struttura.

Proprio per ispezionare l’interno delle travi verranno praticati piccoli fori e introdotte sonde endoscopiche. L’analisi puntuale di tutti questi viadotti dovrà servire ai tecnici per valutare caso per caso la situazione. Guardando nel dettaglio le parti vitali dei viadotti, altrimenti invisibili dall’esterno.

Sull’A24 le limitazioni alla circolazione, con effetto immediato, riguarderanno i veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate:

  • il divieto di sorpasso;
  • l’obbligo di distanziamento di 50 metri ai suddetti veicoli in transito sulla corsia di marcia;
    Tali divieti riguardano le seguenti tratte dell’autostrada A24 Roma-Teramo:
    -Viadotto della Noce, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 26+927 alla progr. km 27+466 della carreggiata est tra gli Svincoli di Castel Madama e di Vicovaro/Mandela;
    – tra gli svincoli di Vicovaro Mandela e di Castel Madama, dalla progr. km 27+660 c.ca alla progr. km 28+680 c.ca della carreggiata ovest, in corrispondenza dei Viadotti Santo Stefano e Cannuccette;
    – tra gli svincoli di Tagliacozzo e di Carsoli, dalla progr. km 59+620 c.ca alla progr. km 57+630 c.ca della carreggiata ovest, in corrispondenza del Viadotto Pietrasecca;
    – tra gli svincoli di Tagliacozzo e di Torano dalla progr. km 70+500 c.ca alla progr. km 71+100 c.ca della carreggiata est, in corrispondenza del Viadotto Fiume Salto;
    – tra gli svincoli di Tornimparte e di L’Aquila Ovest, dalla progr. km 85+350 c.ca alla progr. km 85+600 c.ca in carreggiata est (in corrispondenza del Viadotto Valle Orsara) e dalla progr. km 92+820 c.ca alla progr. km 92+420 c.ca in carreggiata ovest (in corrispondenza del Viadotto Fornaca);
  • il divieto di sosta e fermata dei suddetti veicoli sulla corsia di emergenza dei seguenti Viadotti dell’autostrada A24 Roma – Teramo:
    – Viadotto della Noce, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 26+927 alla progr. km 27+466 in entrambe le carreggiate tra gli Svincoli di Castel Madama e di Vicovaro/Mandela;
    – Viadotto Cannuccette, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 27+936 alla progr. km 27+666 in entrambe le carreggiate tra gli Svincoli di Vicovaro/Mandela e di Castel Madama;
    – Viadotto Santo Stefano, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 28+577 alla progr. km 28+399 in entrambe le carreggiate tra gli Svincoli di Vicovaro/Mandela e di Castel Madama;
    – Viadotto Pietrasecca, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 57+530 alla progr. km 59+509 in carreggiata ovest, tra gli Svincoli di Tagliacozzo e di Carsoli;
    – Viadotto Pié di Pago III, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 70+390 alla progr. km 70+210 in carreggiata ovest, tra gli Svincoli di Torano e di Tagliacozzo;
    – Viadotto Fiume Salto, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 70+603 alla progr. km 71+172 in carreggiata est, tra gli Svincoli di Tagliacozzo e di Torano;
    – Viadotto Valle Orsara, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 85+448 alla progr. km 85+598 in carreggiata est, tra gli svincoli di Tornimparte e di L’Aquila Ovest;
    – Viadotto Fornaca, ubicato lungo l’autostrada A24 dalla progr. km 92+719 alla progr. km 92+417 in carreggiata ovest, tra gli Svincoli di L’Aquila Ovest e di Tornimparte;
  • ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate:
    l’obbligo di distanziamento di 50 m ai suddetti veicoli in transito sulla corsia di marcia;
    Tali divieti riguardano le seguenti tratte dell’autostrada A24 Roma-Teramo:
    – tra gli svincoli di Castel Madama e di Vicovaro Mandela, dalla progr. km 27+470 26+830 c.ca alla progr. km 26+830 c.ca della carreggiata est, in corrispondenza del Viadotto della Noce carreggiata ovest;
    – tra gli svincoli di Castel Madama e di Vicovaro Mandela, dalla progr. km 27+560 c.ca alla progr. km 28+580 c.ca della carreggiata est, in corrispondenza dei Cannuccette e Santo Stefano.
  • il divieto di transito per tutti i veicoli e/o trasporti eccezionali di peso superiore a 44 t sulle medesime opere d’arte

In questa pagina l’Ordinanza relativa alle verifiche e alle limitazioni del traffico.

Fonte: stradadeiparchi.it

COMMENTI