L’AQUILA: CERCAVA DI ENTRARE IN CASA DELLA COMPAGNA, ARRESTATO 23ENNE PER STALKING

CONDIVIDI

Personale della Squadra Volante ha tratto in arresto, d’intesa con il Sostituto Procuratore di turno, un giovane 23enne, colombiano, per stalking.

Nella mattinata era giunta sulla linea 113 una richiesta di intervento, in questa via Cardinal Mazzarino, per la presenza di un ragazzo che, con morbosa insistenza, pretendeva di salire in casa della sua compagna.

Gli operatori della Volante, immediatamente giunti sul posto, hanno accertato la presenza del giovane che si aggirava attorno all’abitazione della richiedente, mostrando un atteggiamento ossessivo nel voler entrare nell’appartamento da una finestra.

L’aggressore, in evidente stato di alterazione alcolica, già dalle sei del mattino pretendeva di entrare in casa ma non riuscendo nell’intento, per via del continuo rifiuto della donna, ha iniziato a lanciare dei sassi verso la finestra e, all’ennesima intimazione della ragazza di andarsene, ha scagliato un consistente pezzo di cemento, che ha mandato in frantumi il vetro.

La prontezza di riflessi della vittima ha impedito che la situazione avesse un esito ben più grave, infatti, l’oggetto e i frantumi di vetro le hanno mancato per pochi centimetri il volto.

Il giovane è stato tratto in arresto e, al termine delle formalità di rito, condotto presso la casa circondariale “Le Costarelle” di L’Aquila, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.