L’AQUILA: PRESENTAZIONE DELLA RICERCA “LE CONDIZIONI DI VITA DELLE FAMIGLIE E DEGLI ANZIANI DOPO IL TERREMOTO”

CONDIVIDI

Il sisma che ha colpito l’aquilano ha fatto emergere con violenza la crisi dello stato sociale causata da una politica che, eliminando il welfare dall’azione di governo, ha imbarbarito la società e rinunciato ad una importante leva di sviluppo del paese. Il sindacato pensionati della Cgil è stato consapevole da subito che c’era bisogno di capire, di ragionare, di mediare tra il ricordo ed un futuro incerto, di salvaguardare i diritti e i bisogni della popolazione anziana nel contesto più generale di una comunità profondamente colpita.

Vivere a L’Aquila oggi comporta una serie di difficoltà per ogni fascia di età ma è diventato una vera e propria sfida quotidiana per coloro che si trovano in quella fase della vita in cui si dovrebbe mettere a frutto saggezza, esperienza ed intelligenza a vantaggio della comunità. La ricostruzione fisica è lenta ed incerta ma ancora più lontana è la ricostruzione della vita sociale. Per tornare a dibattere su questo tema lo SPI CGIL, il 16 marzo a L’Aquila nella sede della CGIL, presenta la ricerca “Le condizioni di vita delle famiglie e degli anziani dopo il terremoto a L’Aquila”.

L’iniziativa sarà introdotta dal segretario nazionale Spi Riccardo Terzi e dalla segretaria generale Spi L’Aquila Loretta Del Papa. Dopo il saluto del sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, il sociologo Enrico Pugliese, che ha diretto il gruppo di ricerca, illustrerà i risultati. A seguire ci sarà una tavola rotonda introdotta dalla segretaria generale Spi Abruzzo, Giovanna Zippilli e coordinata da Mario Sai, Spi nazionale.

Parteciperanno l’urbanista Vezio De Lucia, Gino Dorigo Spi Friuli Venezia Giulia, Betty Leone direttrice del progetto Auser “Aiutare i singoli ricostruire la comunità”, Emilio Nusca sindaco di Rocca di Mezzo portavoce coordinamento dei sindaci del cratere sismico, Stefania Pezzopane assessore politiche sociali Comune dell’Aquila, Umberto Trasatti segretario generale Cgil L’Aquila.

Particolare rilievo al carattere nazionale del tema è dato dalla partecipazione all’iniziativa della segretaria generale nazionale dello Spi, Carla Cantone che ne concluderà i lavori.

SPI CGIL nazionale – SPI CGIL Abruzzo – SPI CGIL provinciale L’Aquila