L’AQUILA: RUBANO TERMOSIFONI IN CASA TERREMOTATA, DUE ARRESTI

CONDIVIDI

Carabinieri della Compagnia di L’Aquila, nel corso di specifici servizi per il controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato, P.A. 47enne, originario del napoletano e residente a Tornimparte e D.L.A. 21enne, originario della provincia di Catania, domiciliato a L’Aquila.

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Paganica, a seguito di una segnalazione di un cittadino, hanno sorpreso i due mentre si trovavano ancora all’interno di un’abitazione, ubicata nella frazione di San Gregorio (via Monsignor Mario Morelli 6), dichiarata inagibile a causa dei danni riportati a seguito del sisma del 6 aprile 2009.

Forzata una porta di ingresso secondaria, sono penetrati all’interno dell’appartamento dove, dopo aver smontato dalla loro collocazione sette termosifoni in ghisa, li hanno asportati e caricati su un furgone.


La refurtiva, del valore complessivo di circa 1.500 euro non assicurato ed il furgone, sono stati sequestrati ed affidati in giudiziale custodia ad una ditta autorizzata.

Gli arrestati sono stati sottoposti alla detenzione domiciliare presso le rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo.