L’AQUILA: CHIUSO IL CENTRO STORICO ALMENO 7 GIORNI, ECCO LE VIE CHE RESTANO APERTE

CONDIVIDI

Vedi anche: NUOVE SCOSSE: INTERVISTA AL SISMOLOGO DEL PINTO
Vedi anche: L’AQUILA: LE AREE DI ATTESA IN CASO DI TERREMOTO

In seguito alle ultime scosse di terremoto, la Giunta Comunale dell’Aquila ha deciso la chiusura in via cautelativa del centro storico della città, in modo da avviare una serie di controlli ai puntellamenti delle strutture danneggiate dal sisma del 6 aprile 2009. I controlli partiranno lunedì prossimo e dovrebbero durare una settimana o al massimo dieci giorni. Non tutte le strade verranno comunque interdette al traffico.

Ecco le parole del sindaco Massimo Cialente:  “Resteranno accessibili corso Federico II, piazza Duomo, via Castello, piazza del Teatro, via Zara, via Veneto e piazza San Bernardino.

Mi preme sottolineare – continua il sindaco – che nella giornata di martedì si è svolta una riunione del Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico, presieduta dal prefetto, nella quale si è deciso di procedere a un nuovo esame dello stato di tutti i puntellamenti, esame che sarebbe comunque iniziato da lunedì 19 novembre.

La Giunta ha inoltre deciso – prosegue Cialente – che al momento dell’eventuale riapertura del centro storico, al termine di queste verifiche, tutte le attività commerciali in esso ricomprese dovranno presentare nuovamente una certificazione di temporanea agibilità.”