Ordinanza 3945: trasporto macerie, affitti per C.A.S.E. e M.A.P. e altro

CONDIVIDI

Nella giornata di ieri il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha firmato l’ordinanza 3945, che contiene disposizioni in materia di macerie, ma non solo.

SCARICA L’ORDINANZA OPCM 3945 del 13 giugno 2011

Riguardo le macerie, si dispone che tutti i trasportatori, in contro proprio o in conto terzi, potranno trasportare tutti i codici rifiuto in tutti i siti autorizzati.

L’ordinanza, inoltre, formalizza il ripianamento dei bilanci di Comune dell’Aquila, 30 milioni, e Provincia dell’Aquila, oltre 8 milioni.

Riguardo i lavori per la riparazione degli edifici “E”, verrà introdotta una scadenza temporale, come era per le “B” e le “C”, che avevano un paletto temporale preciso di sei mesi, oltre il quale si perdeva il diritto al contributo.

I sindaci potranno far pagare le utenze e riscuotere canoni per il progetto C.A.S.E., nel Comune dell’Aquila, e nei M.A.P., nelle frazioni e nei Comuni del “cratere”.

L’ordinanza inoltre dispone l’erogazione di fondi per ripristinare gli impianti sportivi che sono stati utilizzati come aree di accoglienza. Per il comune dell’Aquila la somma è di 299.309 euro. Per gli altri comuni, le somme sono così ripartite:

Acciano: 70.384; Barisciano: 156.293; Cagnano Amiterno: 13.831; Campotosto: 155.217; Capestrano: 2.207; Castelvecchio Calvisio: 18.138; Cocullo: 4.372; Collarmele: 13.615; Fagnano Alto: 90,239; Ocre: 215.005; Ofena: 16.269; Ovindoli: 466; Poggio Picenze: 77.064; Prata D’Ansidonia: 27.882; Rocca di Cambio: 16.728; Rocca di Mezzo: 30.961; Santo Stefano di Sessanio: 16.018; Sant’Eusanio Forconese: 122.443; Secinaro: 108.640; Tione degli Abruzzi: 26.260.