C’E’ LA CRISI, MA NON PER LA REGIONE ABRUZZO: IN ARRIVO NUOVE ASSUNZIONI DI DIRIGENTI

CONDIVIDI

L’Aquila, 1 luglio 2012 – La denuncia di Maurizio Acerbo (consigliere regionale PRC), la diffida dei sindacati sulla Spending Review

MA LA REGIONE ABRUZZO HA BISOGNO DI NUOVE ASSUNZIONI? – E’ la domanda che si pone Maurizio Acerbo nel suo blog –
ALLA PROSSIMA RIUNIONE DI GIUNTA VOGLIONO APPROVARE UN BEL PIANO PER NUOVE ASSUNZIONI ALLA REGIONE – continua Acerbo –

La lettura della proposta di delibera relativa alla “Programmazione triennale del fabbisogno di personale 2012-2014. Piano per le assunzioni per l’anno 2012” lascia davvero interdetti. Per l’ennesima volta Chiodi e la maggioranza si accingono a fare il contrario di quello che predicano.

Prima ci si lamenta sul fatto che in rapporto alla popolazione il numero di dipendenti e ancor più di dirigenti regionali è spropositato, poi si procede a nuove assunzioni non si sa per far cosa.
E’ un’autentica vergogna e una presa in giro ai danni degli abruzzesi.

Voglio ricordare che nel 2011 sono stati assunti 5 nuovi dirigenti per un costo di circa 600.000 euro, sono almeno 45 i comandati da altri enti a cui bisogna aggiungere le centinaia di dipendenti degli enti e agenzie disciolte e quindi transitati in Regione che sono ancora senza allocazione nella dotazione organica.

Davvero c’è bisogno di nuove assunzioni?
Per ricoprire quali funzioni indispensabili, per riempire quali vuoti?
Non c’è scritto sulla proposta di delibera se non per i 3 nuovi dirigenti.

A tal proposito non capisco la coerenza con la delibera della Carpineta che programmava la riduzione a 76 dei servizi (e quindi delle posizioni dirigenziali). Prima di attuarla concretamente si procede all’assunzione di altri 3 dirigenti?

Al contrario di Chiodi io non sono un sostenitore dell’ideologia dei tagli indiscriminati della spesa pubblica, ma debbo constatare che con questa delibera si procede a una SPENDING REVIEW AL CONTRARIO e si prosegue con la logica solita da carrozzone clientelare.

Maurizio Acerbo (consigliere regionale PRC)

LA DIFFIDA DEI SINDACATI SULLA SPENDING REVIEW
Le Segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil Funzione Pubblica, Direr e Ugl, hanno inoltrato una diffida ai componenti della Giunta Regionale a procedere alla approvazione del piano assunzioni per l’anno 2012, cosi’ come predisposto dall’Assessore alle Risorse Umane della Regione Abruzzo, Federica Carpineta.

Secondo i sindacati ”la proposta deliberativa e’ affetta da illogicita’ manifesta, contraddittoria, carente di motivazione e non corredata da certificazioni che ne attestino la conformita’ alle norme di coordinamento di finanza pubblica