SALUTE: VINO ROSSO E ARACHIDI PER ‘SALVARE’ LA MEMORIA

CONDIVIDI

bicchiere_vino_montepulciano

16 febbraio 2015 – Un bicchiere di vino rosso o qualche manciata di noccioline possono rallentare la perdita di memoria legata all’invecchiamento cellulare. Entrambi gli alimenti contengono infatti antiossidanti che proteggono le cellule da danni legati all’invecchiamento.

Un’arma naturale per contrastare anche l’Alzheimer. Lo ha stabilito uno studio dell’Institute for Regenerative Medicine (Texas) pubblicato su ‘Scientific Reports’.

Alla base di queste proprietà c’è il resveratrolo, una sostanza contenuta nella buccia degli acini d’uva e nelle arachidi, di cui già si conosceva la capacità protettiva nei confronti del cuore e delle arterie.

Ora lo studio ha svelato anche gli effetti positivi sull’ippocampo, un’area del cervello che è fondamentale per alcune funzioni come la memoria, l’apprendimento e l’umore. (AdnKronos)

Tags: ,