L’AQUILA, LADRI DI RAME BEFFATI DAL GPS DEL FURGONE

CONDIVIDI

furto-cavi-rameAncora un raid nella notte. E se stavolta ai ladri è andata male, comunque si innalza il livello della paura tra commercianti e operatori economici. Una banda di malviventi si è presentata ieri notte nella zona di Bazzano e ha preso di mira l’azienda Ciuffetelli che opera da anni nel settore della lavorazione della carne. I ladri hanno prima tentato di rubare un camion di grosse dimensioni ma, non riuscendovi, hanno ripiegato su un furgone con cella frigorifera. A quel punto si sono diretti all’ex Reiss Romoli con quel furgone.

Il probabile loro disegno era quello di caricare su quell’automezzo della refurtiva che facilmente avrebbero potuto prelevare come rame e un grosso generatore di corrente che ha un notevole valore sul mercato per alcune decine di migliaia di euro. L’intenzione, secondo quanto si è arguito, era di parcheggiare il mezzo in una delle zone più nascoste all’interno degli immensi spazi dell’ex scuola superiore di Coppito per poi tornare in un momento successivo e caricare la refurtiva con più calma.

Il furgone, però, ha il sistema satellitare gps antifurto che ha permesso di localizzarne la posizione nel giro di breve tempo. A quel punto la squadra Volante si è precipitata in forze all’interno dell’ex Reiss Romoli e ha recuperato subito il furgone. Mezzo che, durante la fuga, deve essere finito contro qualche ostacolo visto che ci sono dei danni sulla carrozzeria. Ora sono al lavoro gli uomini della polizia scientifica per verificare le tracce che possono essere state lasciate dai ladri.

Si ipotizza anche un collegamento tra gli autori di questi furti e quelli che hanno rubato giorni fa nell’autoparco comunale di Pile dove hanno prelevato automezzi e rame che poi sono stati ritrovati da polizia e carabinieri. In questo caso, comunque, un indizio esiste. Pare, infatti, che uno dei ladri sia stato ben inquadrato da una delle telecamere a Bazzano. Ma è difficile dire quanto questo elemento possa essere di aiuto.

C’è poi un record, come fa notare l’immobiliarista Sergio Adriani che gestisce l’area dell’ex Reiss Romoli: il complesso, tra furti di rame a segno o a vuoto, è stato “visitato” per 15 volte.

(fonte: Il Centro)

Tags: , ,