CAMPOTOSTO: SUL RIEMPIMENTO DEL LAGO L’ENEL RISPONDE ALLE CRITICHE

CONDIVIDI

Con riferimento al dibattito in corso sull’opportunità – o meno – di un maggiore riempimento dell’invaso di Campotosto, Enel precisa che si atterrà alle indicazioni delle Autorità competenti preposte alla sicurezza del territorio e delle dighe. 

Al momento il livello dell’invaso è sceso a tal punto che le acque non lambiscono la diga di Rio Fucino.

La misura di abbassamento graduale delle acque, a scopo esclusivamente precauzionale, era stata disposta da Enel a seguito delle preoccupazioni sollevate dall’allarme lanciato a gennaio dalla Commissione Grandi Rischi.

Enel conferma di avere sottoposto alle competenti Autorità le verifiche effettuate secondo i più stringenti criteri definiti dalle Autorità, rimanendo quindi in attesa di indicazioni da parte della Direzione Dighe del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.