GRAN SASSO: TROVATO MORTO ESCURSIONISTA TRAVOLTO DA VALANGA

CONDIVIDI

Ha perso la vita l’escursionista travolto da una valanga caduta sul Gran Sasso da Pizzo Cefalone.

L’uomo, è un polacco di 51 anni, è rimasto sepolto dalla neve. Il corpo è stato localizzato dai cani anti-valanga delle squadre del Soccorso alpino della Guardia di finanza e del Corpo nazionale soccorso alpino che hanno raggiunto a piedi la zona nella parte sinistra del “vallone Portella”, dove la valanga si è fermata.

L’allarme era stato un altro polacco, Peter Dubrovski, che dopo la slavina non aveva più visto il compagno di escursione. I due erano sprovvisti dell’Arva. I soccorritori sono stati guidati dal connazionale al telefono malgrado fosse in stato di shock.

E’ stato un difficile intervento, la zona dell’incidente è stata raggiunta a piedi. Nella zona non è stato possibile l’intervento dell’elisoccorso, sia per il forte vento che per la scarsa visibilità.
Una fotocellula dei vigili del fuoco montata alla base della funivia ha illuminato la zona

COMMENTI