TERREMOTO MARCHE: M. 4,4 A LARGO DI ANCONA, FRANA SULLA COSTA (FOTO)

CONDIVIDI

2013-08-22_anconaUna scossa di terremoto di magnitudo Richter 4,4 è stato registrato dall’INGV alle 8:44 del 22 agosto 2013 nel distretto sismico dell’Adriatico centro-settentrionale.

L’epicentro è stato individuato in mare a 7,9 km di profondità. Comuni entro 20 km: NUMANA (AN), SIROLO (AN).

E’ stato segnalato qualche lieve danno e molta paura tra la gente, soprattutto turisti sulla costa. Tante le chiamate ai vigili del fuoco e alla Protezione Civile. La scossa ha provocato il distacco di un grosso blocco di calcare dal Monte Conero (vedi foto), precipitato fra la Spiaggia Gigli e i Lavi di Sirolo, una zona già interdetta alla balneazione perché la falesia è a rischio di frane. “Non ci sono stati feriti – spiega il sindaco Moreno Misiti – ma stiamo monitorando la situazione con verifiche in tutta l’area”.

Leggi anche: Terremoto Marche: i sismogrammi in tempo reale

2013-08-22_ancona_frana_Numana22013-08-22_ancona_frana_Numana012013-08-22_ancona_frana_Numana03


Sinistra: Mappa di pericolosità sismica del territorio nazionale (GdL MPS, 2004; rif. Ordinanza PCM del 28 aprile 2005, n. 3519, All. 1b) espressa in termini di accelerazione massima del suolo con probabilità di eccedenza del 10% in 50 anni, riferita a suoli rigidi (Vs30>800 m/s; cat. A, punto 3.2.1 del D.M. 14.09.2005).

Mappa di pericolosità sismica del territorio nazionale (GdL MPS, 2004; rif. Ordinanza PCM del 28 aprile 2005, n. 3519, All. 1b) espressa in termini di accelerazione massima del suolo con probabilità di eccedenza del 10% in 50 anni, riferita a suoli rigidi (Vs30>800 m/s; cat. A, punto 3.2.1 del D.M. 14.09.2005).