“TERREMOTO TRA CALABRIA E SICILIA DOPO FERRAGOSTO”, TORNA IL CIALTRONE LUKE THOMAS

CONDIVIDI

previsione_terremotoLeggi anche:
Terremoti M. 4,1 e M. 4,2 in Sicilia il 16 agosto
Luke Thomas “prevede” in Italia un terremoto distruttivo al giorno
Tutte le bufale sul terremoto

Non ne azzecca una. Nonostante tutto continua a definirsi “earthquake predictor”, ovvero “previsore di terremoti”. Dopo aver fallito miseramente con Napoli e Palermo, Luke Thomas, si prepara all’ennesimo colpo a salve. Dalle pagine del sito Quakeprediction.com, che puzza di bufala a chilometri di distanza, il ricercatore inglese si sbilancia ipotizzando che un terremoto di magnitudo 5.2 potrebbe verificarsi il 16 o 17 agosto tra Catania e Messina.

Il sito web è quanto di meno professionale si possa chiedere: grafica approssimativa, banner pubblicitari a casaccio, assenza totale di documentazione. Solo link nell’home page che puntano alle varie parti del globo dove, secondo il Thomas, sarebbe alto il rischio di forti terremoti. Tra i link, spuntano anche alcune città italiane a rischio, fra cui, oltre alle siciliane, anche Napoli, Catanzaro e Firenze.

Ma il nostro “oracolo sismico”, per fugare dubbi sulla scientificità delle sue rivelazioni, indica sul sito nove parametri da lui utilizzati per la previsione dei terremoti: variazioni di temperatura, emissioni di basse frequenze, piccoli terremoti, comportamento degli animali e degli uomini, fasi lunari, intervalli tra le scosse, rivelazioni satellitari e variazioni di temperatura dell’acqua. Mescolate il tutto con cura, aggiungete un pizzico di credulità e il procurato allarme è servito.

da siciliainformazioni.com