Sciacalli: altri 2 arresti per tentato furto in zona rossa

CONDIVIDI

I carabinieri della Compagnia di L’Aquila al comando del capitano Marcello D’Alesio, durante i servizi di controllo del territorio svolti nella “zona rossa” a seguito del sisma del 6 aprile 2009 e finalizzati alla prevenzione e alla repressione reati predatori, ieri pomeriggio arrestato A.P. 39enne e M.P. 4enne, entrambi pregiudicati aquilani, per tentato furto aggravato in abitazione.
I “due compari”, approfittando della calma domenicale e del fatto che molta gente era fuori citta’ per la visita del Santo Padre a Sulmona, avevano pensato bene di svaligiare una casa/studio terremotata, situata nella zona rossa della citta’, nei pressi di Collemaggio. A seguito della segnalazione giunta alla Centrale Operativa dei Carabinieri, i due sono stati colti in flagranza di reato mentre armeggiavano con arnesi atti allo scasso sul portone dell’edificio di un’abitazione/studio ubicata in Via Caldora di proprieta’ di un noto legale della citta’. I due sono stati bloccati e arrestati dai carabinieri del Nucleo Radiomobile coadiuvati da quelli del Reparto Operativo e, nel corso dell’operazione, sono stati sequestrati anche gli arnesi atti allo scasso che stavano utilizzando.