L’Aquila: incontro Regione-Comuni su microzonazione sismica

CONDIVIDI

L’assessore alla Protezione civile della Regione Abruzzo, Gianfranco Giuliante, ha promosso un incontro con gli amministratori dei Comuni dell’Aquilano oggetto dello studio pubblicato nel volume “Microzonazione sismica per la ricostruzione dell’area aquilana”.

I rappresentanti dei 14 Comuni del “cratere”, tra cui una delegazione della Municipalita’ aquilana, hanno manifestato grande interesse per l’approfondimento degli studi presentati e per mantenere una stretta collaborazione con la Regione Abruzzo per una piu’ proficua applicazione sul territorio degli studi stessi.

Su indicazione della Regione si e’ stabilito che le amministrazioni comunali in cui lo strumento urbanistico e’ in corso di redazione, le cartografie dovranno essere recepite in tale procedimento, costituendo a tutti gli effetti parte del nuovo atto in corso di adozione/approvazione. Nel caso in cui le amministrazioni comunali non siano nelle condizioni di avviare il procedimento di un nuovo PRG, sara’ necessario effettuare una variante allo strumento vigente che introduca gli elementi di cui alle suddette cartografie. La sintesi delle informazioni e la perimetrazione delle zone all’interno delle carte di MZS, costituiranno utile strumento per le amministrazioni che, in fase decisionale, potranno valutare le condizioni di pericolosita’ sismica dei centri urbani; indirizzare la scelta di aree per nuovi insediamenti; programmare ulteriori indagini ed analisi; definire i relativi livelli di approfondimento ed, eventualmente, gli interventi ammissibili in una data area; stabilire le eventuali modalita’ di intervento nelle aree urbanizzate.

Sul problema, sollevato da alcune amministrazioni, dell’individuazione delle faglie, l’Assessore ha assicurato l’impegno ad aggiornare la mappa delle faglie attive al fine di agevolare i Comuni nelle scelte urbanistiche. Dal canto loro, i Comuni si sono impegnati a trasmettere nuovi dati e informazioni che potrebbero emergere dalle attivita’ di ricostruzione, al fine di apportare maggiori dettagli allo studio presentato.

L’assessore Giuliante ha, infine, garantito tutto il supporto tecnico-scientifico possibile per lo svolgimento di tutte le attivita’ connesse a tale studio.

(fonte: ASCA)