Risparmio energetico, le FAQ della Struttura Tecnica, aggiornamento 13.5.2011

CONDIVIDI

1) Il contributo di 130 €/mq di cui al DCD n. 44/2011 e’ utilizzabile anche per l’adeguamento impiantistico?

Il contributo di 130 €/ mq e’ finalizzato all’adeguamento del valore della trasmittanza termica (U) delle strutture opache orizzontali e verticali e degli infissi; non e’ possibile utilizzare tale contributo per l’adeguamento impiantistico. L’adeguamento degli impianti danneggiati o sui quali si interviene a seguito degli interventi di miglioramento sismico e’ comunque finanziato (circolare 430/STM del 08 Febbraio 2011).

Rif: DCD n. 44/2011, circolare 430/STM

2) Nel caso in cui il contributo di 130 €/mq di cui al DCD n. 44/2011 sia insufficiente i proprietari possono usufruire delle detrazioni del 55% sulla parte restante?

Si, sulla parte eventualmente eccedente i 130 €/mq i proprietari possono usufruire delle detrazioni previste dalla normativa vigente.

Rif: DCD n. 44/2011, circolare 430/STM

3) Sono ammessi a contributo solo i lavori di adeguamento energetico connessi alla riparazione del danno?

Sono ammessi a contributo i lavori per l’adeguamento energetico di tutte le strutture opache e degli infissi esterni del fabbricato, anche se non danneggiati.

Rif: DCD n. 44/2011

4) Il finanziamento di cui a l Decreto n. 44 del 17/02/2011, può essere concesso anche per edifici con destinazione d’uso non abitativa?

Il finanziamento di cui al DCD n. 44/2011 fa riferimento agli adempimenti necessari per il rispetto di quanto previsto dal D.Lvo 192/2005 e s.m.i., quindi può essere concesso nei casi previsti da tale norma.

Rif: DCD n. 44/2011, D.Lvo 192/2005