ABRUZZO, MATRIMONI IN CALO DEL 4,2%, UNO SU TRE È CIVILE

CONDIVIDI

Nel 2012 in Abruzzo sono stati celebrati 4.061 matrimoni, con una flessione del 4,2% rispetto ai 4.883 del 2008 (207.138 i matrimoni in Italia lo scorso anno, -4%). L’età media del primo matrimonio è di 33,8 anni per gli uomini e 30,9 anni per le donne (33,8 e 30,8 in Italia). Emerge da un’indagine dell’Istat, che parla di una tendenza alla diminuzione dei matrimoni in atto dal 1972.

A livello territoriale, per provincia di residenza della sposa, sono stati celebrati 1.111 matrimoni a Chieti, di cui 759 religiosi e 352 civili (31,7%), 997 a Pescara (635, 362, 36,3%), 888 a L’Aquila (604, 284, 39,2%) e 859 a Teramo (604, 255, 29,7%). La media dei matrimoni civili nelle province italiane è pari al 38,2%.

(foto: maurocantoro.com)

Per quanto riguarda lo stato civile degli sposi, nell’11% dei casi i matrimoni sono tra divorziati e nubili (5,7% in Italia), nel 5,7% tra divorziate e celibi (4,6%), nel 7,5% tra divorziati e divorziate (3,6%), nello 0,3% tra divorziati e vedove (0,2%), nello 0,7% tra divorziate e vedovi (0,5%).

Nell’88,4% dei casi (85,2% in Italia) gli sposi sono entrambi italiani, mentre nell’11,5% dei casi c’è almeno uno straniero (14,8%). Nell’8,1% (7,9% in Italia) lo sposo è italiano e la sposa è straniera e solo nell’1,9% dei casi (2,1%) la donna è italiana e l’uomo straniero. La maggior parte dei matrimoni, 2.794, pari al 68,8% (68,9% in Italia) avviene con separazione dei beni, mentre la parte restante, cioè 1.267 matrimoni, con comunione dei beni.

(testo: ANSA – foto: maurocantoro.com)