TERREMOTO CENTRO ITALIA: CONSEGNATO UN TERZO DELLE CASETTE

CONDIVIDI

Roma, 21 nov. (askanews) – Nei territori del Centro Italia colpiti dal terremoto proseguono i lavori per la realizzazione delle “casette” (le Sae, Soluzioni Abitative di Emergenza): ad oggi, riferisce la Protezione civile, sono stati completati i lavori in 63 aree e sono state consegnate ai sindaci 1.239 casette sulle 3.703 ordinate per i 50 comuni che ne hanno fatto richiesta (il 33,4%, ndr).

Delle Sae consegnate, 624 sono nel Lazio (436 ad Amatrice, 188 ad Accumoli), 316 in Umbria (Cascia e Norcia), 287 nelle Marche (ad Arquata del Tronto, Castelsantangelo sul Nera, Fiastra, Monte Cavallo, Muccia, Pieve Torina e Visso) e 12 in Abruzzo (a Tossicia e Torricella Sicura).

Quanto alle richieste di “casette”, secondo i dati forniti dalle quattro Regioni, in particolare, la regione Abruzzo ha ordinato 250 Sae da installare tra i tredici Comuni interessati; nella regione Lazio sono 826 gli ordinativi per i sei Comuni più colpiti dai terremoti; la regione Marche ha ordinato 1.843 soluzioni abitative per i ventinove Comuni che ne hanno segnalato l’esigenza e, infine, la regione Umbria ha richiesto 784 soluzioni abitative di Emergenza per tre Comuni: Norcia, Preci e Cascia. Attualmente sono in corso lavori in 124 aree.

COMMENTI